Il 30 aprile scorso si è tenuta la quinta Masterclass Nike dedicata al calcio femminile. L’evento si è svolto a Roma, allo stadio Tre Fontane, casa della squadra femminile giallorossa.

Protagonisti della training session sono stati Elisa Bartoli e Alessandro Florenzi che sono stati coach d’eccezione per 38 ragazze.

Sul calcio femminile in particolare Nike ha un grande focus finalmente anche in Italia. L’intento è quello di trattare le atlete esattamente come si fa con i calciatori, quindi dare loro gli accessi, le strutture e i prodotti migliori.

Le precedenti Masterclass Nike sono state avolte a Milano e Firenze con protagonisti sempre due atleti, un calciatore e una calciatrice. Il debutto è avvenuto con Sara Gama e Andrea Barzagli. Poi è stata la volta di Ilaria Mauro e Federico Chiesa a Firenze per poi tornare a Milano con Manuela Giugliano, Alessio Romagnoli, Barbara Bonansea e Andrea Pirlo.

A margine dell’evento di Roma, la calciatrice Elisa Bartoli ha lanciato ufficialmente il suo nuovo sito internet.

Nike ha lanciato lo scorso febbraio la campagna “Just Do It – Nulla può fermarci” dedicata alle ragazze, in particolare tra i 14 e i 18 anni, per spingerle attraverlo l’esempio delle atlete a non smettere di fare sport. In Italia c’è un drop out altissimo di abbandono dello sport al femminile in quella fascia d’età.

Il grande impegno anche a livello internazionale di Nike sul calcio femminile ha avuto come palcoscenico importante la presentazione delle maglie delle Nazionali che parteciperanno al Mondiale di Francia: 14 Federazioni vestiranno divise Nike, create esclusivamente per le squadre femminili.
Nike inoltre ha chiuso uno storico accordo con la UEFA proprio sul Women Football per i prossimi 3 anni. Il pallone della finale di Champions League Femminile – 18 maggio, Budapest – sarà firmsato da Nike.