Perdere il predominio nella Women’s Champions League e nel campionato nazionale contro la diretta rivale Paris Saint Germain non è andato giù al presidente dell’Olympique Lione Jean-Michel Aulas.

Così, dopo l’esodo di alcune colonne portanti della formazione francese, quali Eugenie Le Sommer, Dzsenifer Marozsan e Sarah Bouhaddi, in prestito alla controparte statunitense del gruppo OL, ossia l’OL Reign, e dopo aver perso a titolo definitivo Saki Kumagai, il Lione torna in pista e lo fa pensando in grande.

Il patron del club più vincente nella storia del calcio femminile ha dichiarato ai media di aver chiuso uno grande colpo di mercato: “Abbiamo effettuato il più grande acquisto nella storia dell’OL femminile. È quasi tutto fatto, ma non possiamo ufficializzarlo prima del primo luglio. Ci stiamo organizzando per vincere tutto l’anno prossimo”.

Una tale presentazione anticipa un colpo di mercato simile a quello messo a segno dal Chelsea Women con l’arrivo eclatante di Pernille Harder.

I nomi in ballo sono diversi ma quale possa essere la calciatrice X cripticamente annunciata da Aulas è ancora un mistero.

Il Lione in questi giorni ha trattato con l’Arsenal Women per il passaggio di Nikita Parris nel club londinese. Manca in pratica solo l’ufficialità. Ma l’attenzione è tutta su Vivieanne Miedema che potrebbe seguire il percorso inverso di Parris e trasferirsi proprio all’Olympique Lyonnais. Sebbene le ultime affermazioni del suo agente sembrassero confermare la presenza di Miedema nella formazione dell’Arsenal anche per la prossima stagione, nulla appare deciso e le aspirazioni del Lione puntano proprio a una top player come lei.

Non resta dunque che aspettare per ottenere le conferme necessarie e per chiarire quindi i piani di conquista della squadra più titolata in Europa.

Rita Ricchiuti
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *