La Juventus Women si aggiudica la sfida contro la Fiorentina e si riprende il primo posto in classifica, per un paio d’ore occupato dal Sassuolo.

Un match che si è deciso nel primo quarto d’ora di gioco con due gol per la Juve e il rosso a Quinn.

Le reti portano la firma di Cristiana Girelli, Maria Alves, Barbara Bonansea e Lina Hurtig.

Il Match

La Juventus al primo affondo trova subito la rete con la solita Cristiana Girelli, che agguanta Daniela Sabatino in classifica marcatrici.

Il gol è nato sugli sviluppi di un calcio d’angolo battuto da Lisa Boattin e palla che finisce sui piedi dell’attaccante bianconera che la mette dentro.
Il gol di Girelli è il 250° nella storia della Juventus Women.

Al 12’ minuto la Fiorentina cerca di reagire e protesta per un presunto contatto in area bianconera, ma l’arbitro fa proseguire. Capovolgimento di fronte e Barbara Bonansea lanciata a rete viene mesa giù al limite dell’aria da Louise Quinn. Per il direttore di gara non ci sono dubbi: calcio di punizione dal limite e cartellino rosso per il difensore viola.
Sugli sviluppi del calcio di punizione la Juventus raddoppia. Dal limite calcia Girelli di destro a giro e Katja Schroffenegger respinge ma sui piedi di Maria Alves che di destro la mette dentro.

Per la Fiorentina si fa durissima; sotto di due gol e inferiorità numerica.
Antonio Cincotta cerca di correre al riparo modificando lo schieramento in campo, ma le uniche occasioni per la viola arrivano su calcio piazzato. Marta Mascarello ci prova due volte ma senza impensierire Laura Giuliani.

Nell’intervallo arrivano i primi cambi. Thogersen prende il posto di Lana Clelland per la Fiorentina, mentre Rita Guarino richiama Pedersen e dentro Arianna Caruso.

La Fiorentina prova a rientrare in partita e lo fa dal lato destro con gli affondi di Thogersen ma la Juventus concede poco.

Poco dopo l’ora di gioco Rita Guarino effettua un doppio cambio. Dentro Lundorf e Hurtig e fuori Boattin e Maria Alves.

Al 66′ arriva il terzo gol della Juventus con Barbara Bonansea servita in area da Cristiana Girelli. L’attaccante bianconere a tu per tu con il portiere non sbaglia.

Doppio cambio anche per la Fiorentina. Cincotta manda in campo Zanoli e Middag al posto di Vigilucci e Mascarello.

C’è spazio anche per Zamanian, mandata in campo da Guarino al posto di Rosucci.

All’80’ la Juventus dilaga e segna il quarto gol. La nuova entrata Lina Hurtig arriva davanti a Schroffenegger e la trafigge di sinistro.

Nel finale di gara arriva la grandine sul terreno di gioco di Vinovo. Dopo quattro minuti di recupero, l’arbitro fischia la fine della gara.

Sei su sei per le bianconere che comandano la classifica a punteggio pieno. Seconda sconfitta consecutiva per la Fiorentina e sette gol subiti. Tanti, troppi per una quadra costruita per primeggiare. L’assenza di Tatiana Bonetti si è fatta sentire e non poco.

Juventus Women-Fiorentina 4-0
Reti: 3′ Girelli, 14′ Maria Alves, 66′ Bonansea, 80′ Hurtig

Juventus Women (4-3-3): Giuliani; Hyyrynen, Salvai, Sembrant, Boattin (63′ Lundorf); Galli, Pedersen (46′ Caruso), Rosucci (76 Zamanian) , Maria Alves (63′ Hurtig), Girelli (71′ Staskova), Bonansea. All. Guarino. A disp. Bacic, Tasselli, Caiazzo, Cernoia.

Fiorentina Femminile (4-3-1-2): Schroffenegger; Breitner, Quinn, Tortelli, Cordia; Vigilucci (72′ Zanoli), Adami, Mascarello (72′ Middag); Pires Neto, Sabatino, Clelland (46′ Thogersen). All. Cincotta. A disp. Ohrstrom, Ripamonti, Fusini, Jensen, Catena, Monecchi

Arbitro: Colombo di Como

Ammonita: 33′ Pedersen, 52′ Breitner, 60′ Maria Alves

Espulsa: 12′ Quinn