A partire dal 2021/22 verrà introdotto un nuovo format della UEFA Women’s Champions League. Esso comprenderà una fase a gironi di 16 squadre con una copertura TV e marketing centralizzata.

Il nuovo modello è stato deciso oggi a Nyon dal Comitato Esecutivo della UEFA ed è il primo obiettivo della strategia UEFA sul calcio femminile #TimeForAction, che punta a raddoppiare la portata e il valore della UEFA Women’s Champions League.

La nuova formula è stata sviluppata dalla UEFA in stretta collaborazione con i club e la European Club Association (ECA) e sarà un nuovo punto di riferimento per le competizioni internazionali per club di calcio femminile.

I punti chiave

L’attuale fase a eliminazione diretta di 16 squadre sarà sostituita da una fase a gironi, con quattro gruppi da quattro. I primi due club in ciascun gruppo passano ai quarti di finale.

Attualmente solo la finale del torneo viene commercializzata centralmente dalla UEFA, lasciando alle squadre la titolarità dei diritti delle altre gare.
Nel nuovo format i diritti audiovisivi saranno centralizzati sin dalla fase a gironi, con la UEFA che produrrà ogni partita per scopi televisivi o di streaming online.

I diritti di sponsorizzazione saranno parzialmente centralizzati per gli sponsor dalla fase a gironi.

Le prime sei federazioni classificate (secondo i Coefficienti del club delle associazioni femminili all’inizio della stagione precedente, ovvero l’estate 2020 per il 2021/22) avranno tre squadre nella competizione. Le federazioni classificate dalla settima posizione alla sedicesima invece due.

Le altre federazioni avranno 1 squadra cioè la vincente del campionato nazionale.

Questo vuol dire che al momento l’Italia dispone di due posti mentre ad esempio Inghilterra, Francia, Germania, Spagna, Svezia e Repubblica Ceca tre.

L’Italia attualmente è al nono posto dei coiefficienti UEFA.

La fase a gironi verrà preceduta da due turni per garantire che almeno dieci federazioni siano rappresentate nella fase a gironi.
Il Round 1 si giocherà con un mini torneo mini-torneo, mentre il Round 2 verrà disputato come uno spareggio con gare di andata e ritorno.