Al via gli spareggi per l’ultimo posto disponibile nelle qualificazioni europee che portano ai Mondiali di Francia 2019

Olanda, Danimarca, Belgio, Svizzera: solo una di queste quattro selezioni nazionali avrà la gioia di qualificarsi e l’onore e l’onere di rappresentare il proprio paese nell’ottava edizione della Coppa del Mondo FIFA femminile 2019, che si disputerà la prossima estate in Francia dal 7 Giugno al 7 Luglio.

Un solo biglietto disponibile per entrare di diritto a far parte delle 24 pretendenti al titolo iridato, da rincorrere e guadagnarsi in un tortuoso percorso.

Per stabilire infatti chi accederà alla fase finale, le quattro partecipanti (sorteggiate lo scorso 7 Settembre a Nyon, ndr) si sfideranno prima in due semifinali – gara di andata il 5 Ottobre e gara di ritorno il 9 Ottobre – dalle quali usciranno le due rispettive vincitrici che si troveranno a giocare la finalissima, da disputarsi sempre in una sfida andata e ritorno, il 5 ed il 13 Novembre 2018.

I due accoppiamenti sono i seguenti: Olanda – Danimarca e Svizzera – Belgio (quest’ultima che, battendo per 2-1 le nostre Azzurre lo scorso 8 Settembre, ci ha di fatto impedito di chiudere a punteggio pieno il girone di qualificazione).

Quello tra Olanda e Danimarca sarà uno scontro da gustarsi fino all’ultimo respiro, poiché rappresenta il remake della finale Europea del 2017, che vide trionfare le olandesi per 4-2. La prima sfida si giocherà al Verlegh Stadion di Breda mentre il ritorno in terra danese e più precisamente a Viborg. Fatale per l’Olanda la sconfitta, durante la fase a gironi, in casa della Norvegia che l’ha definitivamente fatta scivolare al secondo posto dopo aver condotto un ottimo percorso di qualifica strappando punti sia all’Irlanda che alla Slovacchia.

Dal canto suo invece la Danimarca ha vissuto delle non preventivate problematiche extra-campo che hanno più che probabilmente distolto l’attenzione dall’obiettivo primario, quel primo posto nel girone che avrebbe evitato di affrontare questi barrage; il pareggio contro la Croazia e la sconfitta con la Svezia hanno deciso, fino ad ora, il destino delle danesi.

Una delle due delle più forti giocatrici al mondo, ma anche entrambe, rischiano di non partecipare all’evento calcistico più importante al mondo. Si tratta di Pernille Harder e Lieke Martens.

Prima il Den Dreef Stadium di Leuven e poi il Tissot Arena di Bienne faranno da palcoscenico al match Belgio – Svizzera.

Il Belgio arriva a questa sfida decisiva rinvigorito dalla vittoria ottenuta in casa nella sfida contro la Nazionale Italiana, che gli ha permesso di superare il Portogallo e di rientrare fra le migliori seconde e di potersi giocare le ultime carte per la fase finale.

Di fronte si ritroverà una Svizzera che ha perso tutto nel giro di pochi giorni: dopo aver praticamente dominato il girone – ben sei vittorie le vittorie ottenute – Lara Dickenmann e compagne si sono fatte sorprendere prima in terra scozzese, perdendo 3 a 1 e poi pareggiando con la Polonia, vanificando gli sforzi fatti per agguantare il primo posto che avrebbe voluto dire qualificazione diretta.

Due scontri da seguire con particolare attenzione poiché saranno solo l’antipasto della finale che si giocherà fra le due squadre vincenti e che decreterà alla fine chi raggiungerà in terra francese le altre 23 nazioni, pronte a giocarsi il tutto per tutto per portare a casa il titolo Mondiale.

Federica Iannucci