Le calciatrici dell’Orlando Pride avranno un centro d’eccellenza e sarà tutto per loro

È una mossa storica quella dell’Orlando City SC. Il nuovo centro sportivo di allenamento sarà ad uso esclusivo della squadra femminile, che finora per allenarsi ha sempre condiviso le strutture con quella maschile, come d’altronde accade in tutti i club della NWSL.

L’Orlando City SC rivoluzionerà le strutture del limitrofo Sylvan Lake Park e creerà un centro “su misura”, seguendo anche i pareri e le necessità delle ragazze del Pride.

Il nuovo ed esclusivo centro sarà in funzione a partire dalla prossima stagione di campionato e consentirà certamente al Pride di avere una marcia in più, sia dal punto di vista della preparazione fisica della squadra, sia per quanto riguarda il potere attrattivo del club agli occhi della altre calciatrici che potrebbero diventare futuri acquisti.

Il messaggio lanciato è forte. “Dice a tutti: Siamo qui, facciamo sul serio e anche voi fareste meglio a unirvi”. Queste le parole del CT Marc Skinner.

Skinner riflette anche sull’importanza simbolica che il centro acquisirà per ogni singola calciatrice.

“Le calciatrici hanno tre case: la loro vera casa, dove trascorrono la maggior parte del tempo libero; la casa rappresentata dallo stadio; e infine il centro di allenamento. […] Il fatto di avere un posto dove possono essere se stesse al 100% supera ogni sogno o aspettativa”.

Le ragazze avranno a loro completa disposizione palestra, mensa, sala TV, sala svago e spogliatoi. Gli spogliatoi saranno a immagine e somiglianza di quelli presenti nell’Orlando City Stadium. Ma soprattutto, avranno due campi di allenamento in erba naturale, anch’essi a loro uso esclusivo.

Martina Cappai