L’Italia vince 3-2 in casa dell’Austria nell’ultima amichevole prima della pausa estiva.

Alla Wiener Neustadt Arena alla giovane Italia schierata da Milena Bertolini bastano appena tre minuti per sbloccare la gara grazie a un gran destro al volo di Angelica Soffia su assist di Annamaria Serturini. Per il terzino della Roma è il primo gol in nazionale maggiore.

L’Austria pareggia i conti alla prima vera e propria occasione, all’12’. Laura Feiersinger mette in mezzo un cross basso. Nicole Billa in mezzo a quattro difensori riesce a proteggere il pallone, girarsi e calciare.

Al 17’ su calcio d’angolo ci prova Elena Linari con un tiro al volo da posizione ravvicinata, ma non inquadra la porta.

Poi è l’Austria a tenere il pallino del gioco, chiudendo le Azzurre nella propria metà campo. L’occasione migliore per la squadra di casa è ancora sui piedi di Billa, ma Katja Schroffenegger dice di no in due tempi al suo diagonale mancino (32’).

Al 37’ l’Italia torna ad affacciarsi nell’area avversaria e va molto vicino al vantaggio con un gran destro dalla distanza di Serturini. La sua conclusione colpisce la traversa per poi rimbalzare nei pressi della linea di porta. Le Azzurre chiedono di convalidare il gol, ma per l’arbitro il pallone non è entrato.

Sul fischio finale del primo tempo Sofia Cantore ci prova di testa, ma la sua conclusione è troppo debole per impensierire Manuela Zinsberger.

La prima occasione della seconda frazione, al 50’, è per l’Austria, con il tiro mancino di Sarah Puntigam dalla distanza, messo in angolo da Schroffenegger. Sul seguente calcio d’angolo, dopo un tentativo di rinvio sbagliato da Linari, il tiro di Carina Wenninger si trasforma in un assist per Billa, che da pochi passi trova la pronta opposizione del portiere azzurro.

Al 53’ l’Italia torna in vantaggio con un altro gol di Soffia. Manuela Giugliano batte velocemente una punizione sulla trequarti servendo Soffia sulla fascia. La numero 20 azzurra prova il cross di prima intenzione col mancino, che si trasforma in un tiro che beffa Zinsberger.

L’Austria cerca il pareggio di nuovo su calcio d’angolo e ancora con una conclusione di Wenninger, che però è troppo debole e centrale (56’). Schroffenegger si fa trovare pronta poi anche in uscita su Sarah Zandrazil (60’).

Al 64’ Barbara Dunst salta diverse giocatrici ed entra in area. Schroffenegger non trattiene il suo tiro e sul pallone si avventano due giocatrici austriache, ma Martina Lenzini con un intervento provvidenziale riesce a metterlo in angolo.

Al 67’ altra occasione austriaca con la conclusione di Laura Wienroither dalla lunghissima distanza, messa in angolo dalla numero uno azzurra.

Solo un minuto più tardi la squadra di casa trova il pareggio con il colpo di testa di Wenninger, lasciata troppo sola in area di rigore.

Al 76’ l’Italia guadagna un calcio di rigore per un intervento di Puntigam su Agnese Bonfantini. Dal dischetto si presenta Linari, che spiazza Zinsberger e riporta in vantaggio le Azzurre.

Nei minuti finali l’Austria cerca il pareggio senza successo. Finisce 3-2 per le Azzurre.

Da segnalare gli esordi in nazionale maggiore per Melissa Bellucci, Maria Luisa Filangeri, Beatrice Merlo e Cecilia Prugna.

AUSTRIA – ITALIA 2-3

MARCATRICI: 3’ e 53’ Soffia (Italia), 12’ Billa (Austria), Wenninger al 68′, 76’ rigore Linari (Italia)

Austria (4-3-3): Zinsberger; Naschenweng, Wenninger, Georgieva (86’ Aschauer), Wienroither; Hobinger (82’ Felix), Puntigam, Zandrazil; Dunst (75’ Enzinger), Billa (86’ Wienerroither), Feiersinger (82’ Leitner)

Italia (3-4-3): Schroffenegger; Lenzini, Tortelli, Linari; Soffia (79’ Filangeri), Bellucci (46’ Giugliano), Caruso, Serturini (79’ Prugna); Glionna (70’ Merlo), Cantore, Pirone (61’ Bonfantini)