Dopo le dimissioni di Shelley Kerr dello scorso dicembre, la Scottish Football Association è alla ricerca di un nuovo ct per la nazionale femminile scozzese.

Nell’attesa di sapere il nome del successore di Kerr, la SFA ha nominato Stuart McLaren come ct ad interim per le ultime due partite della fase di qualificazione per Euro 2022, da cui la Scozia è già matematicamente eliminata.

Per la panchina scozzese si era candidata Carolina Morace, ora allenatrice della Lazio Women. “Il mio agente ha contattato il loro amministratore delegato Ian Maxwell nel dicembre dello scorso anno. Hanno detto che mi avrebbero fatto conoscere il processo di reclutamento del ct, ma non sono andati avanti” ha spiegato Morace alla BBC Scotland.

L’ex allenatrice del Milan ha definito la Scozia come “potenzialmente una buona squadra che gioca bene”.

“Penso che una squadra come questa abbia bisogno dei dettagli per passare al livello successivo. Quindi significa dettagli in tutto, in fase di possesso e non possesso” ha aggiunto Morace. “A volte serve solo un suggerimento che aiuti la giocatrice a fare molto meglio, per esempio come posizionare il corpo quando ricevi palla. Questa è forse la mia competenza”.

Morace ha spiegato che se la SFA dovesse contattarla “parlerà” con loro, anche se la situazione è cambiata: “Potrebbe essere che mi contattino tra due mesi o dopo queste due partite [di qualificazione a Euro 2022]”.

“Non so quanto la federazione voglia investire nel calcio femminile, forse non vogliono investire molto e forse pensano che il mio standard fosse troppo alto per loro” ha dichiarato. “Se hai una conoscenza del calcio femminile sai che il mio è un buon nome. Non sanno come giocano le mie squadre. Questo non è solo un problema in Scozia, questo problema è ovunque”.

Morace già in passato ha ricoperto il ruolo di ct di Italia, Canada e Trinidad e Tobago.

Martina Pozzoli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *