L’AS Roma conquista il primo trofeo della sua storia. Le giallorosse battono il Milan 3-1 ai calci di rigore e si aggiudicano la Coppa Italia TIMVISION.

La ragazze allenate da Betty Bavagnoli sono state più ciniche dagli undici metri, mentre le rossonere hanno sbagliato tre rigori su quattro battuti.

La cronaca del match

Al Mapei Stadium di Reggio Emilia si affrontano per la prima volta in finale di Coppa Italia Milan e Roma. SI tratta della prima finale della coppa nazionale in assoluto per entrambe le squadre. Ultimo atto della stagione 2020/21 in Italia di calcio femminile.

Dopo più di un anno torna il pubblico sugli spalti per una partita di calcio femminile. I tagliandi emessi sono 1400. I posti disponibili erano 4300, ovvero il 20% della capienza dell’impianto.

Il Milan scende in campo con il 3-5-2 con Korenciova in porta, linea difensiva a tre formata da Fusetti, Agard e Vitale. Sugli esterni ci sono Bergamaschi a destra e Tucceri Cimini a sinistra. In mezzo al campo Jane e Hasegawa con Boquete a supporto delle due punte che sono Giacinti e Dowie.

La Roma risponde con Ceasar in porta, linea difensiva composta da Soffia a destra, Swaby e Linari centrali, Bartoli a sinistra. A centrocampo Giugliano, Bernauer e Andressa, in attacco Thomas a destra, Serturini a sinistra e Lazaro punta centrale.

La prima occasione della partita è per il Milan con Valentina Giacinti che al 1’ serve Natasha Dowie sulla corsa verso la porta e, all’altezza del limite dell’area, fa partire un tiro di destro che finisce fuori di poco.

Ritmi alti da entrambe le parti. Si cerca di recuperare subito la palla appena viene persa.

Al sesto minuto primo cartellino giallo del match. Lo prende Manuela Giugliano per un fallo da dietro su Vero Boquete. Calcio di punizione per il Milan calciato da Hasegawa ma palla abbondantemente a lato.

Il Milan cerca le ripartenze con Giacinti mentre la Roma prova a far male alle avversarie sulla sinistra con Annamaria Serturini.

Al 15’ calcio d’angolo per la Roma battuto da Giugliano e intervento volante di Paloma Lazaro ma il pallone termina a lato della porta difesa da Korenciova.

Al 21’ intervento di Tucceri Cimini su Thomas in area di rigore, la giallorossa cade a terra, ma l’arbitro Maria Marotta, fa proseguire.

Al 29’ occasione da gol per il Milan: Bergamaschi trova in area Refiloe Jane che controlla la palla e fa partire un destro insidioso respinto da Ceasar.

Foto: Alessio Tarpini

 AL 34’ Ci prova la Roma a sbloccare con Bartoli che in area di rigore si gira e calcia ma il tiro è debole facile preda del portiere rossonero.

Secondo giallo del match al 39’ per Vitale che commette fallo su Bartoli autrice che l’aveva saltata con una veronica.

Il primo tempo si chiude a reti inviolate. Le due squadre sono attente con l’intento di non scoprirsi. Partita finora equilibrata. Le giallorosse pericolose sugli esterni con Serturini e Thomas mentre le rossonere sono state pericolose nelle ripartenze, con Giacinti e Dowie fermate due volte in fuorigioco millimetrico.

Foto: Alessio Tarpini

Parte forte la Roma nel secondo tempo. Giugliano recupera palla nella propria trequarti e palla al piede avanza in campo aperto, serve Serturini che entra in area, ma viene chiusa in corner.

Soffia al 51′ prova una conclusione dalla distanza a blocca il portiere rossonero. La Roma ha alzato il ritmo e adesso cerca di accelerare per chiudere il Milan nella propria metà del campo.

Il Milan cerca di rispondere ma la Roma con la linea difensiva mette in fuorigioco le attaccanti milaniste.

Al 63′ Milan pericolo so con Giacinti che palla al piede avanza sulla sinistra serve sulla corsa Hasegawa che libera Dowie in area, dribbling dell’inglese ma chiude Linari.

Cambio tra le fila giallorosse, fuori Soffia dentro Erzen.

Al 75′ ultima azione di Dowie prima di essere sostituita che viene atterrata da Linari che si becca il giallo.

Il Milan manda in campo Grimshaw al posto dell’inglese. La Roma risponde con un doppio cambio: Giada Greggi e Agnese Bonfantini al posto di Andressa e Lazaro

Vero Boquete al 77′ è protagonista di una bella azione personale, al limite dell’area calcia ma trova la respinta della compagna di squadra Grimshaw.

La nuova entrata Greggi commette un fallo su Boquete, quest’ultima protesta animatamente e l’arbitro la ammonisce.

Ancora un cambio per il Milan. Ganz manda in campo Mauri al posto di Jane. Al 92′ gran destro di Vanessa Bernauer da fori area e palla di poco alta sopra la traversa. Brivido per il Milan. Appena entrata in campo Mauri viene ammonita per fallo su Bonfantini.

Dopo quattro minuti di recupero l’arbitro fischia la fine dei tempi regolamentari. Risultato ancora di parità e si va ai tempi supplementari.

In avvio di primo tempo supplementare scontro di gioco tra Linari e Grimshaw ed è la milanista ad avere la peggio costretta ad uscire momentaneamente dal campo.

Il Milan vicino al gol al 95 con un’azione di Grimshaw, rientrata n campo, che serve Mauri che la mette in mezzo ma la difesa della Roma si salva in angolo. Dal tiro dalla bandierina, Vero Boquete colpisce la traversa, con la palla toccata anche da Ceasar.

Al 98′ punizione di Giugliano alta sopra la traversa. Break di Bonfantini al 101′ che prova la percussione ma viene atterrata da Mauri. La Roma ha chiesto il secondo giallo ma Maria Marotta decide di non intervenire con i cartellini.

Cambio per la Roma Dentro Banusic fuori Thomas. Corner del Milan al 105′ affidato ad Hasegawa colpo di testa di Vitale palla a lato.

Le squadre sono stanchissime ma ci sono ancora altri 15 minuti da giocare. Si va avanti per inerzia perchè i minuti sin qui giocati sono stati davvero intensi.

La Roma sembra averne di più in questo finale di partita. Bonfantini, più fresca, è l’arma in più con cui la Roma cerca di sbloccare la gara.

Al 116′ doppia occasione per il Milan, prima con Hasegawa e dopo con Boquete. Entrmabe ci provano dalla distanza ma Ceasar respinge. Proteste rossonere per un presunto fallo di mano su una ribattuta. Due minuti dopo la Roma ci prova con Bernauer ma palla fuori.

Si rimane sullo 0-0 anche alla fine dei 120 minuti. Si va ai calci di rigore.

I tiri dal dischetto:

Boquete: para Ceasar

Giugliano: gol

Agard: gol

Serturini: gol

Grimshaw: para Ceasar

Linari: fuori

Tucceri Cimini: palo

Bernauer: gol

La Roma conquista la Coppa Italia. Le giallorosse vincono ai calci di rigore 3-1.

È il primo trofeo nella storia del club. Betty Bavagnoli vince la Coppa Italia anche da allenatrice dopo averla vinta da calciatrice ma con la maglia della Lazio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *