Nel recupero del big match della D1, il Paris Saint-Germain ferma l’Olympique Lyonnais sullo 0-0 e si porta a un passo dall’interrompere il dominio dell’OL in campionato.

La prima occasione della partita è per il Psg, al 5’, con il tiro di prima intenzione di Kadidiatou Diani su cross di Sandy Baltimore. Sarah Bouhaddi para senza troppi problemi.

La prima opportunità per la squadra di casa, invece, arriva al 9’, con un colpo di testa di Kadeisha Buchanan che, però, non inquadra la porta.

Tra l’11’ e il 12’ occasione prima per il Psg e poi per il Lione. Per le parigine ci prova Baltimore col sinistro in area da posizione defilata, ma è troppo centrale e Bouhaddi para facilmente. Dall’altra parte Catarina Macario cerca la soluzione dalla distanza, ma anche in questo caso Christiane Endler para senza problemi.

Al 23’ nuova occasione per il club della capitale, in ripartenza. Il portiere lionese sbaglia l’uscita. Sul pallone vagante, Ramona Bachmann cerca il tiro al volo, ma viene murato da Ellie Carpenter.

Al 36’ Amandine Henry ci prova di testa su una punizione dalla trequarti calciata da Macario, ma il suo colpo è centrale e Endler para facilmente.

Nell’ultimo minuto del primo tempo il Psg ha una nuova occasione sul sinistro di Bachmann, da una posizione simile a qualche minuto prima, ma questa volta manca lo specchio di porta.

Nei primi minuti della ripresa non ci sono vere e proprie occasioni da gol. Al 56’ il Lione chiede un rigore per un fallo su Sakina Karchaoui, ma per l’arbitro è tutto regolare.

Al 62’ grande occasione per il Psg sugli sviluppi di un calcio d’angolo. con un colpo di testa Irene Paredes trova Diani. La numero 11, spalle alla porta, serve Signe Bruun, la cui conclusione finisce di poco a lato.

Tre minuti più tardi le parigine provano a costruire ancora sull’asse Diani-Baltimore, ma Bouhaddi in uscita impedisce che il cross di Diani arrivi a una Baltimore totalmente libera sul secondo palo.

Al 74’ Amel Majri ci prova con un tiro dal limite dell’area, ma il destro non è il suo piede e si vede: conclusione debole e centrale. Di fatto questa è l’ultima vera conclusione nello specchio della porta da parte della squadra di casa.

Nell’ultimo quarto d’ora e nel recupero, infatti, il Lione cerca insistentemente il gol del vantaggio, ma spesso sbaglia l’ultimo passaggio o non riesce ad essere preciso nella conclusione.

L’ultima occasione è sui piedi di Melvine Malard, al 93’. La giovane attaccante francese scarta Endler e appoggia il pallone in porta, ma l’arbitro ferma tutto e annulla il gol per fuorigioco. Finisce 0-0.

Ad una giornata dalla fine, con questo risultato le parigine restano in testa alla classifica con un punto di vantaggio su Wendie Renard e compagne. Nell’ultimo turno, il Psg ospiterà il Dijon, mentre l’OL accoglierà il Fleury 91. Entrambe le partite si giocheranno venerdì 4 giugno alle 20:45.

In caso di vittoria, il Psg interromperebbe il dominio del club di Michel Aulas, che nei confini nazionali dura dal 2007, con quattordici campionati consecutivi conquistati. L’ultima squadra prima del Lione a trionfare in D1 è stato l’FCF Juvisy (oggi Paris FC), campione di Francia nella stagione 2005-06. Per il Psg sarebbe il primo titolo in campionato.

In questa stagione, tra D1 e Champions League, OL e Psg si sono incontrate quattro volte e le parigine sono in vantaggio negli scontri diretti: due vittorie per il Psg, una per il Lione (in Champions, poi rivelatasi inutile) e un pareggio.

Per vedere gli highlights clicca qui

Martina Pozzoli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *