La terza giornata della WSL vede la vittoria di tutte le big e l’esordio delle stelle americane Heath, Press e Lavelle. Rimandato il debutto di Alex Morgan.

Nell’anticipo del sabato pioggia di gol dell’Everton sull’Aston Villa. La squadra di Willie Kirk si impone con un tennistico 0-6 grazie ai primi 2 gol di Hayley Raso dal suo arrivo nella WSL (21’ e 24’), la doppietta di Claire Emslie (27’ e 53’) e i gol di Valerie Gauvin (40’) e Chantelle Boye-Hlorkah (51’).

Continua il buon momento di Gauvin, che dal suo sbarco in Inghilterra ha segnato 4 gol in 5 partite tra WSL e Women’s FA Cup. L’unica gara in cui la francese non è andata è la sfida con il Tottenham della seconda giornata.

Il Manchester United vince 3-0 contro il Brighton & Hove Albion grazie alle reti di Ella Toone (9’), Alessia Russo (69’) e Jane Ross (91’). Buon esordio per le americane Tobin Heath e Christen Press, entrambe entrate nella ripresa.

Niente esordio, invece, per Alex Morgan, che vede il suo Tottenham, travolto dal Manchester City 1-4. Chloe Kelly apre le marcature con un bel destro da fuori al 33’. Sempre Kelly firma il raddoppio al 51’, su rigore, poi seguono i gol di Sam Mewis (53’), il secondo consecutivo, e di Ellen White (68’).

All’80′ le Spurs trovano il gol della bandiera con Anna Filbey.

“La parte più difficile del tornare dopo la gravidanza è essere paziente con me stessa. Non vedo l’ora di scendere in campo con la mia squadra, ma dovrò aspettare fino a che non sarò al 100%” ha scritto Morgan sui social poco prima della partita.

Se ci sarà da attendere ancora per l’esordio di Morgan, oggi ha invece fatto il suo debutto anche in campionato Rose Lavelle, entrando al 62′, dopo l’esordio assoluto con la maglia del City giovedì nella FA Cup, Rose Lavelle.

L’Arsenal fatica più del previsto ma alla fine piega il Brighton per 3-1. A sorpresa a passare in vantaggio, dopo solamente 6 minuti, a Meadow Park è proprio la squadra ospite: Leah Williamson si lascia rubare il pallone e Abi Harrison con un tiro da lontano batte Manuela Zinsberger.

A ristabilire l’equilibrio ci pensa ancora una volta Jordan Nobbs (42’), al terzo gol nelle ultime 3 gare tra FA Cup e WSL. Le Gunners poi ribaltano il risultato con la rete di Caitlin Foord al 50’.

All’86 anche Vivianne Miedema mette la propria firma sul match. Il Bristol si conferma la vittima preferita dell’olandese, che dal suo arrivo in Inghilterra nel 2017 ha segnato, in WSL, 12 gol contro le Robins, di cui 6 nell’ultima sfida tra le due squadre prima di quella di oggi.

Il Chelsea vince in casa del Birmingham imponendosi 0-1. Con Sam Kerr e Pernille Harder lasciate inizialmente in panchina, è Fran Kirby a firmare il gol della vittoria per le Blues, al 9’.

Seconda sconfitta consecutiva per il West Ham, battuto in casa dal Reading. L’unico gol della gara è siglato da Lauren Bruton al 26’. Le Hammers hanno la possibilità di pareggiare con un calcio di rigore al 60’, ma Kenza Dali si lascia ipnotizzare da Grace Moloney.

Dopo 3 giornate Arsenal ed Everton restano le uniche squadre a punteggio pieno. Al secondo posto con 7 punti ci sono il Chelsea e i 2 club di Manchester.

Seguono il Reading con 6, il Brighton con 4 e Tottenham e West Ham con un punto. Ancora a quota 0 il trio composto da Birmingham, Aston Villa e Bristol.

Per quanto riguarda la classifica marcatrici, Jill Roord, assente per infortunio, si mantiene in testa con 6 gol, seguita dalla compagna di club e nazionale Miedema con 5 reti. Alle loro spalle c’è una lunga lista di giocatrici ferme a quota due.

Martina Pozzoli