Monica Mendes saluta il Milan, dopo due anni. In due anni ha collezionato 21 presenze, precedentemente aveva vestito la maglia del Brescia nella stagione 2017-2018, disputando anche lo spareggio per lo Scudetto poi perso contro la Juventus Women a Novara.

Oltre alle maglie dei club ha vestito la maglia della Nazionale portoghese dal 2009.

Queste le parole con cui Mendes saluta Milano: “Innanzitutto, grazie mille di tutto. Grazie per avermi sostenuto durante questi 3 anni. Per avermi inviato tantissimi messaggi per augurarmi sempre il meglio durante momenti davvero difficili per me e anche nei momenti più belli di gioie infinite. Ho davvero tanti bei ricordi di tutti voi che sarete sempre parte di una bellissima storia che ho vissuto nella mia vita dentro e fuori di un campo da calcio.
Vorrei ringraziare tutti quelli che mi hanno aperto le porte della loro casa e che mi hanno sostenuto sempre in ogni momento. Non mi avete mai lasciato da sola, mi avete sostenuto in ogni modo che vi era possibile fare, e mi avete dato una mano sempre con tutto quello che avevo bisogno. E nei momenti di gioie come di quelli di più avversità, siete stati sempre le stesse persone lì di fianco a me. Quindi vi ringrazierò tutta la mia vita per questo. Sapete chi siete e onestamente avete “rubato” un super pezzo del mio cuore. Vorrei anche ringraziare tutto lo staff e le compagne del Brescia come dell’ AC Milan per l‘opportunita che mi avete dato. Tutti voi avete fatto parte del mio processo di crescita personale e professionale e quindi sono grata per quello che ho vissuto con tutti voi. In Italia ho vissuto un po di tutto dentro e fuori del campo di calcio. Ho trovato e ritrovato per tante volte la mia strada e il mio proposito di vita personale e professionale. Qui posso dire che è stato davvero casa mia in tutti i sensi. Quindi grazie per aver contribuito per tutto questo. Ma purtroppo, sono venuta semplicemente per lavorare per i miei sogni e proprio per quello devo andarmene per la prossima destinazione. Sono cresciuta come persona e come giocatrice e questo mi lascia davvero orgogliosa di me dopo le stagioni che ho vissuto qui. Di certo ritornerò in Italia perché come ho detto prima, un pezzo del mio cuore rimarrà qui sempre. Ma adesso è ora di continuare a lottare per quello che mi rende davvero felice: giocare a calcio e onorare il mio paese ovunque vada e qui purtroppo, il mio lavoro non è più il fattore più importante per le scelte finali. Quindi ci rivedremo di certo in un campo da calcio a breve ed in un’ altra parte del Mondo. Arrivederci.”

View this post on Instagram

Innanzitutto, grazie mille di tutto. Grazie per avermi sostenuto durante questi 3 anni. Per avermi inviato tantissimi messaggi per augurarmi sempre il meglio durante momenti davvero difficili per me e anche nei momenti più belli di gioie infinite. Ho davvero tanti bei ricordi di tutti voi che sarete sempre parte di una bellisima storia che ho vissuto nella mia vita dentro e fuori di un campo da calcio. Vorrei ringraziare tutti quelli che mi hanno aperto le porte della loro casa e che mi hanno sostenuto sempre in ogni momento. Non mi avete mai lasciato da sola, mi avete sostenuto in ogni modo che vi era possibile fare, e mi avete dato una mano sempre con tutto quello che avevo bisogno. E nei momenti di gioie come di quelli di più avversità, siete stati sempre le stesse persone lì di fianco a me. Quindi vi ringrazierò tutta la mia vita per questo. Sapete chi siete e onestamente avete "rubato" un super pezzo del mio cuore. Vorrei anche ringraziare tutto lo staff e le compagne del Brescia come dell' AC Milan per l‘opportunita che mi avete dato. Tutti voi avete fatto parte del mio processo di crescita personale e professionale e quindi sono grata per quello che ho vissuto con tutti voi. In Italia ho vissuto un po di tutto dentro e fuori del campo di calcio. Ho trovato e ritrovato per tante volte la mia strada e il mio proposito di vita personale e professionale. Qui posso dire che è stato davvero casa mia in tutti i sensi. Quindi grazie per aver contribuito per tutto questo. Ma purtroppo, sono venuta semplicemente per lavorare per i miei sogni e proprio per quello devo andarmene per la prossima destinazione. Sono cresciuta come persona e come giocatrice e questo mi lascia davvero orgogliosa di me dopo le stagioni che ho vissuto qui. Di certo ritornerò in Italia perché come ho detto prima, un pezzo del mio cuore rimarrà qui sempre. Ma adesso è ora di continuare a lottare per quello che mi rende davvero felice: giocare a calcio e onorare il mio paese ovunque vada e qui purtroppo, il mio lavoro non è più il fattore più importante per le scelte finali. Quindi ci rivedremo di certo in un campo da calcio a breve ed in un' altra parte del Mondo. Arrivederci🦁🔴⚫#graziemille

A post shared by Mónica Mendes (@monica_mendes2) on

Miriana Cardinale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *