Nick Cushing lascia la guida tecnica del Manchester City con una vittoria sull’Arsenal e il primato in classifica, Chelsea a valanga nel derby londinese

La tipica pioggia inglese non ha rovinato l’ultima gara da allenatore del Manchester City di Nick Cushing. Dopo sei anni alla guida del club, attraverserà l’oceano per diventare l’assistant coach dei New York City, società maschile della MLS.

Da allenatore dei Citizens, Nick Cushing ha vinto un campionato inglese, due FA Cup e tre coppe di Lega.

Prima della gara il manager inglese non ha chiesto alle ragazze di vincere per lui dato che “uscire con questo pensiero avrebbe potuto rendere le giocatrici troppo condizionate emotivamente”, ma di sfruttare i loro punti di forza nel gioco.

A cavallo tra le due frazioni di gioco il Manchester City ha raggiunto il doppio vantaggio con le reti di Pauline Bremer e Lauren Hemp, ma al 58′ Danielle van de Donk ha accorciato le distanze. Per le londinesi hanno pesato l’assenza del capitano Kim Little, infortunata in settimana, e dal periodo di forma negativo di Vivianne Miedema, a secco da quattro partite di WSL. Al termine del match Cushing ha ricevuto gli applausi dalle sue ragazze e dal pubblico: “Lascio la squadra in una posizione che può portare la vittoria a fine stagione. Oltre a questo sono contento di aver contribuito alla costruzione di un team vincente.”

Nella Women’s Super League a due punti di ritardo dal Manchester City, ma con una gara in meno disputata, c’è il Chelsea. Le Blues erano impegnate nel derby londinese contro il West Ham. La pratica è stata archiviata molto agevolmente, con il risultato finale di 8-0. Per Bethany England, autrice di una doppietta, e compagne è di fondamentale importanza segnare più reti possibili, dato che in Inghilterra in caso di parità nel punteggio in classifica si valuta la differenza reti. La squadra allenata da Emma Hayes sta proponendo un gioco di qualità che le ha permesso di ottenere sette vittorie consecutive nelle tre manifestazioni nazionali, in cui è tuttora in corsa.

Nelle altre gare il Brighton&Hove ha superato di misura l’Everton, mentre Reading e Manchester United hanno pareggiato 1-1. Le calciatrici del Manchester United hanno protestato in maniera veemente sui social per il rigore del pareggio assegnato al Reading.

Come si nota dalle immagini, la centrocampista ex Juventus Katie Zelem devia una punizione con la testa, tanto che le avversarie si avvicinano al calcio d’angolo per batterlo, mentre l’arbitro concede il penalty.

Due partite (Liverpool-Birmingham City e Tottenham-Bristol City) sono state rinviate per pioggia.