La nazionale femminile cinese in Australia per le qualificazioni a Tokyo2020, senza Wang Shuang.

Mentre la sua Nazionale si trova in Australia per disputare le gare di qualificazione alle Olimpiadi di Tokyo2020, la calciatrice Wang Shuang ha postato la sua differente condizione. La calciatrice cinese è un pilastro della squadra e perno del centrocampo. Tuttavia Wang proviene dalla regione di Wuhan, per cui non ha ottenuto il via libera per aggregarsi al gruppo.

Wang però non smette di seguire il suo sogno e siccome è costretta a stare in quarantena tra le sue mura di casa si alleni sul tetto, cercando di mantenere la forma in vista del suo sogno: le Olimpiadi.

Si allena prima calciando il pallone contro il muro, poi con piccoli saltelli ed esercizi di stretching e infine lega un elastico ad una colonna per allenare come possibile le gambe. Rigorosamente indossando la mascherina, posta tutti i suoi allenamenti sui social per mostrare a tutti il suo nuovo campo da calcio improvvisato.

Il turno di qualificazioni si sarebbe dovuto svolgere proprio a Wuhan all’inizio di febbraio. La Nazionale cinese era già arrivata in città, per poi partite frettolosamente per l’Australia. Wang è stata esclusa, insieme a due compagne, in quanto ritenuta troppo a rischio.

Il coronavirus non è un problema solo per la venticinquenne cinese. Molti atleti come lei potrebbero non poter partecipare ai giochi olimpici, con il rischio che la squadra olimpica cinese sia decimata. Questo non collima con la voglia di riscatto della Cina, dopo la delusione del medagliere di Rio.

La Federazione cinese ha già studiato un piano d’emergenza per poter permettere ai suoi atleti di allenarsi. La squadra cinese di calcio è in Australia e rimarrà lì, mentre quella di atletica è volata in Qatar.

Non per tutti la situazione è così rosea. Alcuni atleti sono stati isolati in strutture apposite in quarantena insieme a allenatori, preparatori e staff, mentre altri, come Wang, sono costretti alla solitudine.

Miriana Cardinale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *