Torna in campo la Serie A femminile, con la seconda giornata di campionato pronta a prendere il via domani 21 settembre alle 15.

In programma sabato ben cinque gare, con il big match tra Fiorentina e Roma – quest’ultima reduce da un pesante 3-0 contro il Milan – fissato invece a domenica, ore 12.30, allo Stadio Bozzi.

HELLAS VERONA (4-3-3): Forcinella; Perin, Motta, Ledri, Zanoletti; Solow, Bardin, Pirone; Baldi, Cantore (Pasini), Glionna.
Indisponibili: Sardu, Nichele
Squalificate: -.
FLORENTIA SAN GIMIGNANO (4-3-3): Schroffenegger; Dupuy, Lipman, Dongus, Rodella; Vicchiarello, Orlandi, Re; Kelly, Nocchi, S. Roche.
Indisponibili: L. Roche.
Squalificate: Ceci.

L’Hellas Verona, che ha ancora ai box Sardu, ritrova Molin, a rientro dalla squalifica, e spera di recuperare Cantore per la sfida contro la Florentia San Gimignano. L’attaccante di proprietà della Juventus resta comunque in dubbio. Sul fronte opposto, in sostituzione della squalificata Ceci, agirà come terzino destro l’ex Dupuy, che nella formazione scaligera era solita giocare nel tridente offensivo. Resta indisponibile Lois Roche per infortunio.

SASSUOLO (3-5-2): Lemey; Orsi (Molin, Lenzini), Filangeri, Jaques; Labate, M. Dubcova, Jansen (Monterubbiano), K. Dubcova, Santoro; Pugnali (Cambiaghi), Sabatino.
Indisponibili: Giurgiu, Errico, Tomaselli, Pondini, Zazzera.
Squalificate: -.
JUVENTUS (4-3-3): Giuliani; Hyyrynen (Sikora), Gama, Sembrant, Boattin; Pedersen (Rosucci), Galli (Caruso), Cernoia; Staskova (Alves), Aluko, Girelli.
Indisponibili: Salvai, Bonansea.
Squalificate: -.

Gianpiero Piovani sembra intenzionato a tornare al 3-5-2, con Orsi che potrebbe essere rimpiazzata da una delle rientranti Molin o Lenzini come marcatrice nella difesa a tre. In avanti Pugnali e Cambiaghi lottano per una maglia da titolare con Sabatino. Oltre alla lungodegenti Giurgiu, Errico, Tomaselli e Pondini, si aggiunge alla lista delle infortunate Zazzera, che in allenamento ha subito la rottura di una clavicola. La Juventus, a eccezione delle solite Salvai e Bonansea, ha a disposizione la rosa completa e proverà a fornire una prestazione migliore rispetto a quella dell’esordio contro l’Empoli.

EMPOLI (4-3-1-2): Baldi; Di Guglielmo, Garnier, Boglioni, Giatras; Prugna, Cinotti (Petkova), Simonetti; Mastalli; Hjohlman, Acuti.
Indisponibili: Ness.
Squalificate: -.
INTER (4-3-3): Marchitelli; Merlo, Debever, Auvinen, Fracaros; Brustia, Alborghetti, Regazzoli (Pandini); Marinelli, Tarenzi, Van Kerkhoven (Goldoni).
Indisponibili: Bartonova.
Squalificate: -.

Dopo l’ottima prestazione fornita a Vinovo difficilmente Alessandro Pistolesi cambierà qualche pedina nell’undici iniziale. In attesa di avere a disposizione anche Ness, scalpita per una maglia da titolare Petkova. L’Inter, dal canto suo, vuole ottenere i primi tre punti dopo il pareggio subito nel finale contro l’Hellas Verona. Regazzoli e Goldoni scalpitano, con la prima che a centrocampo potrebbe trovare spazio al posto di Pandini.

Gioca al FantaWomen, il fantacalcio della Serie A Femminile.

TAVAGNACCO (4-3-3): Capelletti; Cecotti, Donda, Chandarana, Veritti; Brignoli (Blasoni), Puglisi, Ivanuša; Babnik, Kongouli, Polli (Ferin).
Indisponibili: Covalero, Kunisawa, Kato.
Squalificate: -.
PINK BARI (4-3-3): Myllyyoja; Soro, Capitanelli, Novellino, Culver; Ketis, Marrone, Piro; Luijks, Manno, Carp.
Indisponibili: Torres, Rodríguez.
Squalificate: -.

Il Tavagnacco vuole ripartire dal secondo tempo disputato contro l’Orobica e per questa ragione il tecnico Luca Lugnan sembra orientato a schierare Brignoli e Kongouli dall’inizio. Possibile ballottaggio in attacco tra Polli e Ferin. Le friulane, oltre alla lungodegente Covalero, devono rinunciare alle giapponesi Kunisawa e Kato, come le avversarie della Pink Bari saranno costrette a non convocare Torres e Rodríguez per lo stesso motivo. Le pugliesi potrebbero confermare la formazione scesa in campo contro il Sassuolo alla prima di campionato.

MILAN (4-3-3): Korenčiová; Mendes (Rizza), Hovland, Fusetti, Tucceri Cimini; Heroum, Fifinho, Čonč; Bergamaschi, Giacinti, Lady Andrade (Salvatori Rinaldi).
Indisponibili: Mauri, Bellucci, Capelli, Kuliš.
Squalificate: -.
OROBICA (4-3-3): Lonni; Zanoli, Brasi, Segalini, M. Milesi; Assoni, Vavassori (Poeta), Czeczka; L. Merli, Pinna, Foti (Gaspari).
Indisponibili: -.
Squalificate: -.

Dopo la convincente vittoria nel big match contro la Roma, il tecnico rossonero Maurizio Ganz riparte con tante certezze. Sono pochi i dubbi nella testa dell’allenatore, che potrebbe proporre Mendes al posto di Rizza. Sono ferme ai box Mauri, Bellucci, Capelli e Kuliš. Nell’Orobica potrebbe esserci la prima da titolare per Pinna, su cui la società bergamasca ha grandi aspettative, e il ritorno dal primo minuto di Czeczka. In dubbio Vavassori, ma nel caso ce la facesse la titolarità non dovrebbe essere in discussione.

FIORENTINA (4-3-3): Durante; Guagni, Agard, Jensen (Tortelli), Philtjens; Cordia, Parisi (Adami), Breitner; De Vanna, Mauro (Lázaro), Bonetti.
Indisponibili: Catena, Clelland.
Squalificate: -.
ROMA (4-3-3): Pipitone; Bartoli, Di Criscio, Swaby, Eržen (Soffia); Hegerberg, Giugliano, Bernauer; Serturini, Thestrup, Bonfantini (Andressa).
Indisponibili: -.
Squalificate: -.

Antonio Cincotta deve rinunciare alle solite Catena e Clelland ma ritrova Philtjens e Bonetti, che avevano saltato la prima giornata per squalifica. In attacco potrebbe rivedersi dal primo minuto Mauro, anche se Lázaro non ha fatto rimpiangere la compagna andando a segno due volte nel derby contro a Florentia San Gimignano. La Roma può schierare nuovamente il capitano Bartoli, la grande ex della partita, anch’essa fermata dal giudice sportivo in occasione dello sfortunato esordio contro il Milan. Dubbio Andressa in attacco, non al meglio. Se non dovesse farcela al suo posto è pronta Bonfantini, grande esclusa del primo incontro.

A cura della Redazione di Donne Nel Pallone