Veronica Boquete, capitano della nazionale spagnola, lascia il Paris Saint-Germain e sbarca in Cina: giocherà con la maglia Beijing BG Phoenix Women’s Football Club.

Alla base della partenza verso la Cina, ci sono anche delle incomprensioni tra la calciatrice e il tecnico del PSG. 

“Il motivo è che questi ultimi mesi a Parigi sono stati complicati, quando giochi poco e non hai la considerazione dell’allenatore meglio trovare una soluzione che accontenti tutti – queste le parole di Veronica Boquete che ha poi proseguito –  preferisco essere in un posto dove posso giocare e  mantenere competitivo il mio livello di gioco.” PArlando del campionato cinese la spagnola ha detto che: “È un campionato emergente promosso negli ultimi anni e che attira sempre più giocatori stranieri di alto livello, per me è una nuova sfida e cercherò di contribuire alla crescita”.

L’operazione rientra nella strategia di crescita del livello tecnico del calcio cinese attraverso l’acquisto di elementi importanti dal’estero. E’ stato così per il calcio maschile ed ora anche nel femminile sono iniziati i primi investimenti. 

Prima della Bouquete si sono tarsferite in Cina anche Cristiane Rozeira de Souza Silva (dal PSG aìl Changchun Zhuoyue), Isabell Herlovsen (dal TSS Kvinner al Jiangsu Suning), Asisat Oshoala (dall’Arsenal al Dalian Quanjian), Gaëlle Enganamouit (dal Rosengård al Dalian Quanjian) e Shirley Cruz (dal PSG al Jiangsu Suning).

Nell’ultimo periodo diverse atlete hanno lasciato il club parigino, come ad esempio  Cristiane, Laura Goerges, Perle Morroni e Shirley Cruz.


Giuseppe Berardi