La Federazione calcistica degli Stati Uniti ha proposto all’associazione calciatori della nazionale maschile e a quella della nazionale femminile lo stesso identico contratto.

In una nota la US Soccer ha fatto sapere che l’obiettivo è di “allineare i nazionali senior maschili e femminili in un’unica struttura di contratto collettivo”.

La Federcalcio a stelle e strisce ha invitato i calciatori e le calciatrici a “trovare un modo per eguagliare il montepremi della Coppa del Mondo Fifa”. Una condizione necessaria per arrivare allo stesso contratto. Senza questo passo l’Us soccer fa sapere che “non accetterà alcun contratto collettivo”.

Tuttavia se le due associazioni di calciatori “sceglieranno di continuare a negoziare separatamente come hanno fatto, Us Soccer inviterà l’Uswntpa, l’associazione calciatrici della nazionale femminile, a partecipare alle trattative con l’Usnstpa, quella della nazionale maschile, e viceversa, nell’interesse della piena trasparenza”.

Nella nota si legge ancora che la Federcalcio statunitense “crede fermamente che il miglior percorso da seguire per tutti i soggetti coinvolti, e per il futuro dello sport negli Stati Uniti, sia un’unica struttura retributiva per entrambe le squadre nazionali maggiori. Questa proposta garantirà che i giocatori Uswnt e Usmnt avranno una struttura di compartecipazione alle entrate che concederebbe a tutte le parti di ricominciare e condividere collettivamente l’opportunità che ha unito gli investimenti nel futuro degli Stati Uniti”.