L’attaccante inglese Nikita Parris è una nuova giocatrice dell’Arsenal.

Il club londinese per riportare Parris in Inghilterra ha pagato al Lione 86.000 sterline. Un record nella storia delle Gunners. Si tratta di uno dei pochi trasferimenti nel calcio femminile che avviene dietro il corrispettivo di una somma di denaro.

“Sono molto felice di essere qui, l’Arsenal ha una storia incredibile e voglio far parte di questa storia” ha detto Parris ad Arsenal.com. “Voglio vincere tutti i titoli nazionali e competere per la Champions League. Sono felice di tornare nella WSL, che è cresciuta e migliorata molto da quando sono andata via”.

L’attaccante ventisettenne, infatti, torna a giocare nel campionato inglese dopo due stagioni in Francia con la maglia dell’OL. In precedenza, in WSL aveva indossato le maglie di Everton e Manchester City, diventando la miglior marcatrice del campionato con quarantanove reti. Il suo record è poi stato battuto da Vivianne Miedema, ora sua compagna di squadra.

Il nuovo allenatore Jonas Eidevall si è detto “molto contento di aver ingaggiato Nikita” e ha definito il neoacquisto come “una giocatrice di talento” con “una mentalità vincente”.

Parris è al momento impegnata con la nazionale britannica nella preparazione delle Olimpiadi di Tokyo. Dunque, raggiungerà le sue nuove compagne di squadra una volta terminata l’avventura olimpica.

Martina Pozzoli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *