L’Università Telematica San Raffaele ha istituito il primo insegnamento dedicato al mondo del Calcio Femminile all’interno del corso di Scienze Motorie Curriculum Calcio

La crescita del calcio femminile è ormai sotto gli occhi di tutti ed ora anche il mondo accademico apre le porte a questo bellissimo sport.

Gli oltre 500 studenti del corso di Scienze Motorie dell’Università Telematica San Raffaele, giunti al terzo anno accademico, hanno ora la possibilità di frequentare l’insegnamento dedicato al mondo del calcio femminile.

Fabio Poli, Presidente Università del Calcio e Direttore Organizzativo AIC, ha dichiarato: “Istituire un insegnamento dedicato esclusivamente al mondo del calcio femminile è il primo passo di un programma accademico che intende approfondire il calcio e i “nuovi mondi” guardando alle concrete opportunità professionali nonché alle specificità che si stanno definendo nel corso di questi anni. Sono in fase di attivazione altri insegnamenti che guideranno gli studenti in un percorso accademico unico nel suo genere”.

Il progetto è stato realizzato in collaborazione con Associazione Italiana Calciatori e la docenza del corso è affidata a Katia Serra, responsabile del Dipartimento Calcio Femminile per AIC.

L’ex calciatrice e ora manager dell’assocalciatori ha dichiarato: “Obiettivo dell’insegnamento è quello di far comprendere allo studente il quadro normativo, legislativo, sportivo, storico e culturale relativo al mondo del calcio praticato dalle donne. Una panoramica che affronta, per la prima volta, il tema con una specificità accademica”.

Per il secondo anno consecutivo sono state assegnate le borse di studio, a totale copertura delle spese universitarie, riservate a calciatori professionisti o calciatrici di Serie A.

In virtù dei risultati conseguiti nello scorso anno accademico, hanno conseguito la borsa di studio due calciatrici: Martina Capelli del Milan e Silvia Fuselli del ChievoVerona Valpo.

Giuseppe Berardi

Foto: Lisa Guglielmi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *