La Roma Femminile per la prima volta nella sua storia ha sconfitto la Juventus Women per 2-1. Allo stadio Tre Fontane di Roma sono andate a segno prima Annamaria Serturini, successivamente ha pareggiato i conti Lina Hurtig ma poi a regalare la vittoria alle giallorosse è stata Lindsey Thomas.

Al triplice fischio ai microfoni della società capitolina hanno parlato tre protagoniste: Betty Bavagnoli, Lindsey Thomas e Annamaria Serturini. L’allenatrice spiega: “La soddisfazione non è tanto quella di aver battuto la Juventus ma aver visto una grande prestazione della squadra. Abbiamo avuto momenti di calo ma lo spirito di sacrificio mostrato è stato bellissimo da vedere. Le ragazze sono andate in vantaggio, non si sono demoralizzate dopo il pareggio e hanno continuato a soffrire per concretizzare le occasioni create.”

“Aver battuto la Juventus dà autostima, loro sono la squadra più forte d’Italia. Oggi dovevamo dare un segnale dopo la sconfitta di Verona e l’abbiamo dato. Questo mi rende orgogliosa. Questa semifinale si gioca su 180 minuti, quindi un passo alla volta, oggi non festeggio e non mi sarei disperata se avessimo perso, ma questa vittoria ci fa bene.” conclude Elisabetta Bavagnoli.

Protagonista assoluta del match è stata Annamaria Serturini, dichiarata migliore in campo secondo le statistiche Opta. La giallorossa ha dichiarato: “Siamo contentissime, era solo l’andata ma è fondamentale partire con una vittoria. Il ritorno sarà difficilissimo ma pensiamo partita dopo partita. Abbiamo trasformato le difficoltà in forza e si è visto.”

Non ha potuto prendere parte al match il capitano giallorosso Elisa Bartoli che nel match contro l’Hellas Verona ha subito un trauma contusivo distorsivo al ginocchio. “Ho sentito Elisa ieri sera – spiega Serturini- mi ha detto che contava su di me e mi ha caricata tantissimo. Iniziare e segnare subito contro la Juventus è indescrivibile. Sentivamo il capitano urlare dagli spalti, è il nostro leader, averla fuori è stato difficile ma era vicina a noi, la ringraziamo per il suo sostegno per tutta la partita. Ora pensiamo agli impegni contro Inter e San Marino e poi penseremo al ritorno a Torino.”

La rete decisiva è stata messa a segno da Lindsey Thomas che con la sua velocità ha messo in difficoltà la difesa bianconera, lei stessa dichiara: “Il mio punto di forza è la velocità, in ogni posizione la sfrutto per mettere le avversarie in difficoltà. Mi è indifferente giocare come punta o larga a destra. Sto bene, da gennaio mi sento molto meglio, devo dare il massimo per la mia squadra sia vicino alla nostra porta sia a quella avversaria. Oggi era una partita difficilissima ma siamo rimaste unite e corte. Avevamo un piano di gioco e lo abbiamo messo in pratica alla perfezione, al ritorno dobbiamo restare così concentrate.”

Miriana Cardinale