La UEFA ha affidato all’Inghilterra l’organizzazione del prossimo Europeo, previsto nell’estate del 2021. La Finale si terrà nello storico impianto di Wembley, con una capienza di 90 mila persone.

La Football Association (FA) è stata l’unica Federazione a presentare la candidatura per organizzare la manifestazione, dopo la rinuncia di Austria e Ungheria.

Nonostante la mancanza di concorrenza, la proposta inglese ha dovuto soddisfare i canoni richiesti della UEFA. Per questo motivo è stato scelto  Wembley, con i suoi 90 mila posti a sedere, come sede della Finale.

Le altre gare si disputeranno negli impianti di società maschili: St Mary Stadium  (Southampton), The Amex Stadium (Brighton and Hove), City Ground (Nottingham Forrest), Stadium MK (Milton Keynes Dons), New York Stadium (Rotherham) e Bramall Lane (Sheffield United).

L’ unica eccezione è  l’Academy Stadium del Manchester City, casa della squadra femminile.

In agosto il direttore esecutivo della FA, Martin Glenn, aveva dichiarato: “Il nostro obiettivo è di rendere l’UEFA Women’s Euro 2021 il più grande e migliore spettacolo mai visto in Europa di calcio femminile. Lavoreremo su infrastrutture ed intrattenimento dello spettatore per far sì che il torneo sia memorabile.” 

L’impegno della Federazione inglese non si riduce a questa manifestazione, infatti ha già annunciato che verranno investiti 50 milioni di sterline nelle prossime sei stagioni per lo sviluppo del calcio femminile.