Dopo i colloqui intercorsi tra la lega calcistica femminile inglese e i vertici della Football Association, la Women’s Super League non ripartirà. La decisione non è stata ancora ufficializzata ma l’Independent riporta come certa la notizia.

Troppo elevati i costi da sostenere da parte delle società calcistiche per la ripresa.

La Football Association è intenzionata comunque a proclamare un vincitore per meriti sportivi.

I test per il Covid-19 sarebbero il principale ostacolo per riprendere il campionato. la spesa per ogni club si aggirerebbe intorno ai 140.000 sterline e non sarebbe sostenibile.

Si va verso la proclamazione del Chelsea Women campione d’Inghilterra. La squadra allenata da Emma Hayes è imbattuta in questa stagione anche se si trova al secondo posto in classifica. Al comando c’è il Manchester City ma con una partita in più. In coda rischia il Liverpool che potrebbe retrocedere.

Dopo la Francia e la Spagna, ora anche l’Inghilterra. Un altro top campionato di calcio femminile termina la sua stagione dopo la crisi sanitaria dovuta al coronavirus. La Germania dovrebbe ripartire a fine mese mentre in Italia ancora non ci sono certezze.

Giuseppe Berardi