La Lazio Women batte la Roma Calcio Femminile e conquista la promozione in Serie A. Due gol nella ripresa, siglati da Martin e Pittaccio, regalano alla squadra di Coach Carolina Morace i tre punti preziosi per la matematica certezza che il prossimo anno la Lazio giocherà di nuovo in Serie A.

Otto punti di vataggio sulla terza in classifica bastano per centrare la promozione. Lo score delle laziali è fatto di 12 vittorie, 11 pareggi e una sola sconfitta, ma soprattutto miglior attacco (59) e miglior difesa (20) del torneo cadetto.

“Non abbiamo svolto una bellissima partita, eravamo nervose ed abbiamo sbagliato molto a livello tecnico. – Queste le parole dell’allenatrice Carolina Morace a fine gara. – Non siamo riuscite a consolidare il nostro possesso palla e la Roma Calcio Femminile è riuscita a presentarsi davanti in due occasioni. Dal gol della Martin siamo riuscite a giocare con più tranquillità. La variazione di modulo ha dato la svolta a questa stagione, ma ha contribuito anche la vittoria sul Pomigliano. Quest’ultima squadra è attesa da due gare difficili. La squadra ha sempre risposto positivamente, anche quando abbiamo proposto degli allenamenti pesanti sul piano fisico. Si è creata stima reciproca all’interno dello spogliatoio”.
La coach,leggenda del calcio femminile italiano ha poi aggiunto: “Siamo un bel gruppo, le nostre capitane Santoro e Savini hanno contribuito particolarmente a cementare la squadra. La nostra attenzione adesso è alla gara con il Vicenza, con un occhio saremo attente su ciò che accadrà nel match del Pomigliano”.

Martina Santoro, difensore della Lazio Women, è intervenuta ai microfoni di Lazio Style Channel e ha dichiarato: “Sono contenta, mi sono sempre messa a disposizione perché per essere una grande squadra ci vuole un grande ambiente, è stato questo il segreto, oltre al grande lavoro fatto dallo staff. Coach Morace si è subito messa a disposizione del gruppo, insegnandoci la sua mentalità vincente tramite il lavoro, quello che porta i risultati. Ci hanno fatto capire da subito che la promozione era possibile. Il cambio modulo, con il 4-3-3, ed il lavoro fisico durante la settimana sono stati due snodi importanti, contro il Pomigliano poi ci siamo rese conto di quanto fossimo forti sotto ogni aspetto. Aspettavo il momento di ieri dallo scorso maggio, non avrei mai potuto immaginarla così bella. Vincere il derby ed andare in Serie A è il massimo per tutti, soprattutto per una laziale come me. Contavano le motivazioni, il caldo non ci ha aiutato ma siamo stati bravi a portare a casa la vittoria. A fine partita abbiamo fatto gli auguri anche al Presidente Lotito per il suo compleanno, voleva fortemente questa promozione”.

La calciatrice ha poi aggiunto: “Dietro questa promozione ci sono anni di lotta, senza scorciatoie e questo è uno dei nostri punti di forza, il Presidente ambisce a grandi traguardi sempre puntando sul lavoro. Ci ha sempre fatto sentire la sua presenza, così come suo figlio Enrico, sempre presente a tutte le partite in casa. Adesso nel finale daremo tutto per conquistare il primo posto, ne parlavamo già ieri durante i festeggiamenti”.

LAZIO WOMEN-ROMA CF 2-1

Marcatrici: 68′ Martin (L), 77′ Pittaccio (L), 80′ Glaser (R)

LAZIO WOMEN (4-3-3) – Guidi; Shanahan (82′ Santoro), Gambarotta, Savini, Labate; Castiello, Di Giammarino, Cuschieri (78′ M. Berarducci); Pittaccio, Martin, Visentin (78’Luijks)

A disp.: Natalucci, Colini, S. Berarducci, Palombi, Clemente, Proietti
Coach: Carolina Morace

ROMA CF (4-3-3) – Casaroli; Maroni, Silvi (88′ Pisani), Di Fazio, Sclavo; Filippi, Polverino (79′ Peri), Madarang (88’Miglio); Mushtaq (88′ Farnesi), Glaser, Martinez

A disp.: Di Cicco, Bartolini, Crapanzano, Natali, El Bastali
Coach: Roberto Piras

Arbitro: Ilaria Bianchini (sez. di Terni)
Assissenti: Andrea Barcherini – Elia Tini Brunozzi
NOTE – Ammonizioni: 44′ Scalvo (R), 67′ Madarang (R), 84′ Silvi (R).
Recupero: 2′ pt, 3′ st.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *