Torna l’appuntamento con i migliori giovani talenti, aprendo per la prima volta al panorama internazionale. Dopo aver parlato di Benedetta Glionna e Angelica Soffia, rivelazioni di questa prima parte di Serie A “I Dolci Sapori”, è il turno di Patricia Guijarro, centrocampista classe 1998 del Barcellona e della Nazionale spagnola. 


Cresciuta a Palma di Maiorca, Patricia Guijarro si è trasferita a Barcellona nel 2015. E’ stata la prima giocatrice a completare il suo percorso scolastico alla Masia, scuola e casa del club catalano. Sin dalla sua prima stagione in blaugrana è stata aggregata alla prima squadra, tanto da esordire ancora minorenne in UEFA Women’s Champions League, collezionando 14 presenze. Da questa stagione ha conquistato definitivamente un ruolo di primo piano nella rosa di Fran Sanchez, nonostante l’agguerrita concorrenza nella zona centrale del campo. Da Settembre è scesa in campo 9 volte con la maglia del Barcellona, segnando 3 reti, tra cui il primo gol nel 2-1 di Sabato contro il Rayo Vallecano. 


Guijarro è una delle colonne portanti delle selezioni giovanili spagnole, con cui ha un Palmares di primo livello. Nel corso della sua breve carriera ha ottenuto 2 Ori Europei, con la Nazionale Under 17 nel 2015 e con l’Under 19 nel 2017, due Argenti,  ai Mondiali Under 17 nel 2015 e agli Europei Under 17 nel 2017, e un Bronzo con la Nazionale Under 17 nel 2013. Ha esordito con la maglia della Nazionale Maggiore al Trofeo di Algavre 2017, vinto proprio dalla selezione spagnola. E’ stata convocata dal CT Jorge Vilda  per le recenti gare di Qualificazione ai  Mondiali di Francia 2019, risultando decisiva grazie alla rete del 2-1 al 91′ contro la Serbia. 


“Nonostante la sua giovane età, Patricia ha l’area di una veterana del centrocampo del Barcellona. E’ l’organizzatrice nel centro della squadra, oltre ad aver dimostrato un’eccellente abilità nell’avanzare e segnare gol.” Così  la giovane centrocampista maiorchina viene descritta sul sito ufficiale della società. Come da tradizione, Barcellona e Spagna utilizzano un centrocampo a 3, Guijarro occupa indistintamente la posizione di mezz’ala destra e centromediano. Con la Nazionale Under 19 ha giocato prevalentemente come interno destro, posizione che le ha consentito di trovare la rete con continuità grazie al suo tempismo nello smarcamento. Nel Barcellona ricopre il ruolo di centromediano, pedina fondamentale nello scacchiere blaugrana come accade nel maschile con Sergi Busquets. Il compito che le ha assegnato Fran Sanchez la allontana parzialmente dalla zona gol, ma mette in evidenza sia le sue capacità nell’impostazione, trasmissione e visione di gioco in fase di possesso palla, che in fase di non possesso il posizionamento, intercettazione e contrasto. E’ una giocatrice completa, forte anche nel gioco aereo e nella finalizzazione, sia da dentro che da fuori area. 


Sulla carta d’identità presenta 19 anni, ma in campo mostra una sicurezza da giocatrice esperta, che le sta permettendo di ritagliarsi un ruolo sempre più importante in uno dei top club europei. “Chi ben comincia è già a metà dell’opera “ recita un famoso proverbio e Patricia sembra proprio aver cominciato con il piede giusto la sua carriera. 

Laura Brambilla