Il Chelsea si aggiudica la decima edizione della FA WSL Continental Tyres Cup battendo 6-0 il Bristol City.

Partita già ampiamente chiusa nel primo, che si è concluso sul 4-0 per le Blues grazie al duo Kerr-Kirby.

Bastano appena novanta secondi alla squadra di Emma Hayes per sbloccare il risultato, con un tap-in da pochi passi che Sam Kerr non può sbagliare, su assist di Fran Kirby.

Al 10’ Jessie Fleming ruba palla a un difensore e serve Kirby. L’attaccante inglese a sua volta serve Kerr, che con un sinistro in diagonale firma il raddoppio.

Al 24’ l’australiana prova a restituire il favore a Kirby, ma il diagonale della numero 14 sfiora il palo ed esce per una questione di millimetri.

Per Kirby, però, l’appuntamento col gol è rimandato di appena cinque minuti. La ventisettenne intercetta un rinvio sbagliato del portiere del Bristol Sophie Baggaley e con un tiro dalla distanza, con la porta sguarnita, segna la rete che chiude definitivamente il match.

Al 34’ Kirby trova anche la doppietta. Lanciata in profondità da Kerr, rientra sul destro e calcia. La sua conclusione viene deviata da Baggaley, ma ciò non basta ad impedire il 4-0 del Chelsea.

Nel finale di primo tempo altra occasione Blues costruita sull’asse Kerr-Kirby. Dopo una triangolazione delle due attaccanti al limite dell’area, Baggaley para il sinistro in diagonale di Kirby da pochi metri.

La seconda frazione inizia praticamente nello stesso modo della prima: con assist di Kirby per un gol di Kerr (48’), lasciata totalmente libera in area. L’ex Chicago Red Stars diventa così la prima calciatrice a segnare una tripletta in una finale di Continental Cup.

Anche il gol del 6-0 è costruito dal duo anglo-australiano. Kerr premia la corsa di Kirby. L’inglese serve Guro Reiten, che totalmente libera in area non sbaglia il tap-in.

Il primo tiro in porta del Bristol arriva al 58’ e porta la firma di Ebony Salmon. Ann-Katrin Berger non si fa trovare impreparata e si salva in angolo. Una decina di minuti ci sarà un’altra occasione pe Salmon, ma ancora una volta Berger mette in angolo.

Al 61’ Kerr ha l’occasione per firmare il poker personale. Lanciata in profondità nel tu-per-tu si lascia ipnotizzare dal portiere. È la sua ultima occasione del match, dato che viene sostituita pochi istanti più tardi.

All’82’ il Chelsea rimane in dieci dopo che Maren Mjelde è stata portata via in barella e le Blues avevano già esaurito i cambi. Il gioco era rimasto fermo per diversi minuti per permettere allo staff medico di soccorrere il difensore norvegese.

Per il Chelsea è la seconda vittoria, in altrettante finali giocate, nella sua storia in questa competizione. La prima l’aveva vinta l’anno scorso contro l’Arsenal (2-1). Per il Bristol questa è stata la prima apparizione nella finale della Continental Cup.

Questa è la finale di Continental Cup col maggior numero di gol segnati e quella con la maggiore differenza reti. In precedenza la finale col maggior numero di gol segnati era quella della prima edizione, vinta 4-1 dall’Arsenal contro il Birmingham.

Martina Pozzoli