La Nazionale scozzese femminile non sarà più la stessa perché Kim Little ha annunciato il suo ritiro dalla squadra. Dopo aver indossato con orgoglio la maglia della sua nazione per ben 140 volte, la centrocampista ha deciso di rinunciare agli impegni internazionali.

Dopo il ritiro di Carli Lloyd dal calcio giocato, un’altra leggenda scrive la parola fine a una parte della sua carriera. Ma il percorso di Little con la squadra scozzese resta straordinario. Dopo aver guadagnato la prima presenza a soli 16 anni, la calciatrice dell’Arsenal Women ha contribuito attivamente alla crescita della sua Nazionale, collaborando alla qualificazione agli Europei del 2017, di cui ha purtroppo perso la finale a causa di un infortunio, e ai Mondiali di Francia nel 2019.

Con 59 reti, Kim Little sveste la maglia della Scozia all’età di 31 anni, dopo aver anche preso parte a due edizioni di Giochi Olimpici nella rosa della Gran Bretagna. Una decisione che arriva alle porte del percorso di qualificazione della Nazionale scozzese per i Mondiali del 2023.

Pienamente consapevole della sua scelta, Little non ha rimpianti, soddisfatta di aver partecipato allo sviluppo del calcio femminile scozzese. E il suo esempio resterà un’inestimabile eredità per la prossima generazione.

Non sembra ad ogni modo giunta ancora al termine la sua carriera con i club. Kim Little scenderà infatti in campo con la maglia dell’Arsenal Domenica 5 Settembre per la prima giornata di Women’s Super League contro le campionesse in carica del Chelsea Women.