Una Fiorentina che appare opaca e senza chiare idee viene sconfitta per 2-1 dal Sassuolo che pare da subito ben strutturato. In rete per il Sassuolo Lana Clelland e l’autogol di Darja Kravets, per la viola ha provato a rispondere la nuova arrivata Karin Lundin.

Il primo squillo della partita arriva al minuto 34 con il destro dal limite dell’area di Michela Cambiaghi che si spegne di poco fuori dallo specchio della porta viola. L’azione è il preludio della rete del vantaggio neroverde: l’azione parte da Michela Cambiaghi che crossa il pallone in mezzo all’area e trova una deviazione di Darja Kravets che si rende protagonista di un autogol.

La risposta della Fiorentina arriva al minuto 38 con la conclusione dalla trequarti di Claudia Neto che si spegne di poco al lato.

Ad inizio secondo tempo è la Fiorentina ad agguantare il pareggio con il colpo di testa di Karin Lundin servita da Claudia Neto. Sulla ripartenza è immediatamente il Sassuolo a tornare avanti, con l’ex viola Lana Clelland che viene servita in mezzo all’area di rigore da Kamila Dubcova.

Il Sassuolo ora ha un momento di grande fiducia e sfiora il doppio vantaggio con l’asse Dubcova-Clelland con la numero 10 che ancora serve la scozzese ma questa volta è provvidenziale la deviazione di Alice Tortelli.

Dopo un’ora di gioco è Patrizia Panico a cambiare l’assetto della sua squadra con l’ingresso di Stephanie Breitner e Margherita Monnecchi al posto di Federica Cafferata e Sara Baldi, per cercare di agguantare il pareggio.

Da segnalare al minuto 71 il rientro in campo di Alice Parisi dopo quasi un anno dal brutto infortunio subito, la numero 4 subentra a Sofia Cantore.

Ci prova la Fiorentina con Sarah Huchet che tenta la conclusione con il destro da fuori area ma non inquadra lo specchio della porta. Ancora un’occasione per la squadra viola con Margherita Monnecchi che prova il cross in mezzo all’area dove svetta di testa ancora Lundin ma il pallone ha superato la linea di fondo.

Tuttavia l’occasione per chiudere il match è sul piede sinistro di Michela Cambiaghi che viene servita a centro area da Davina Philtjens. La giocatrice numero 36 riesce a colpire il pallone ma calcia di poco al lato.

Si conclude con la vittoria per la squadra allenata da mister Piovani che la prossima settimana affronterà l’Hellas Verona Women. Sfida molto più complessa sulla carta per la ACF Fiorentina Femminile che affronterà allo stadio Artemio Franchi di Firenze la Juventus Women.

SASSUOLO- ACF FIORENTINA FEMMINILE 2-1

Marcatrici: 34′ Kravets (aut.) (F), 51′ Lundin (F), 52′ Clelland (S)

Sassuolo: Lemey, Orsi, Dongus, Filangeri, Philtjens, Brignoli (86′ Da Canal), Dubcova, Clelland (64′ Santoro), Tomaselli, Cambiaghi, Cantore (71′ Parisi)

A disposizione: Ferrato, De Canal, Mak, Buonamassa, Parisi, Santoro, Lauria, Pellinghelli, De Bona.

ACF Fiorentina Femminile: Tasselli, Cafferata (59′ Breitner), Kravets, Tortelli, Zanoli (86′ Piemonte), Vigilucci, Huchet, Neto, Baldi (59′ Monnecchi), Lundin, Sabatino.

A disposizione: Monnecchi, Piemonte, Breitner, Schroffenegger, Martinovic, Vitale, Forcinella, Ceci, Zazzera.

Ammonite: Baldi, Kravets, Dongus, Philtjens, Filangeri

Miriana Cardinale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *