I numeri di Vivienne Miedema e di tutta l’Olanda all’Olimpiade di Tokyo 2020 hanno dell’incredibile.

Vivienne Miedema

Il record di gol segnati in un singolo torneo olimpico era stato fissato a sei nel 2012 a Londra da Christine Sinclair, all’epoca ventinovenne. A Tokyo sono bastate due partite dei gironi a Vivienne Miedema per pareggiare questo record e una terza per superarlo di ben due gol.

Miedema inoltre è una delle tre giocatrici, insieme alla cinese Shuang Wang in queste olimpiadi e a Birgit Printz ad Atene 2004, ad aver segnato un poker in un torneo olimpico di calcio femminile.

Nella storia delle olimpiadi è Cristiane la giocatrice con più gol in assoluto, con 14 reti. Ma, delle duecento giocatrici che hanno segnato almeno un gol alle olimpiadi, solo tre hanno una media superiore a un gol a partita: una è la zambiana Banda, le altre due sono le olandesi Miedema e Martens. Per dirla in modo ancora più chiaro, Miedema ha fatto in tre partite quello che Llyod, alle olimpiadi, ha fatto in 19 gare.

Per essere ancora più precisi, la venticinquenne olandese ci ha messo 177 minuti, praticamente un gol ogni 22 minuti.

L’Olanda

Miedema però non è l’unica giocatrice degna di nota nella squadra olandese. Tra le dieci giocatrici che hanno creato più occasioni de gol alle Olimpiadi di Tokyo 2020 ci sono ben tre giocatrici olandesi: Lieke Martens, Daniëlle Van de Donk, e Jill Roord.

Nelle prime due posizioni si trovano Martens e Van de Donk le quali, insieme a Miedema, stanno per ora giocando un’olimpiade incredibile. Van de Donk, ad esempio, è la giocatrice con più assist del torneo fino a questo momento.

Con l’eliminazione di Zambia e Cina, è Martens a guidare il gruppo di inseguitrici alla cima della classifica marcatrici, la cui vetta è occupata da Miedema. Anche in questo caso, ad esclusione delle atlete che hanno già fatto tutto quello che potevano fare in campo, sono ben tre le olandesi a piede libero.

Il girone dell’Olanda, il girone F, è inoltre quello con il numero di reti e la media di reti a partita più alto della storia delle olimpiadi, con ben 43 gol segnati, per una media di 7.17 gol a partita rispetto ad una media storica di 2.91 gol a partita nella fase a gironi.

Questo dato, d’altronde, rispecchia e contribuisce in buona parte a creare l’andamento di questo torneo. La media di gol a partita è stata fino ad ora di 4.17 – abbassata molto dall’unico e noioso 0-0 dell’olimpiade tra Stati Uniti e Australiarispetto ad una media storica di 2.89 gol per incontro. Ma anche guardando solo il numero assoluto, sembra incredibile quello che è successo nei gironi di Tokyo. Il record di 71 gol segnati nelle 26 partite di Londra 2012 è stato battuto e superato dai 75 gol di questa edizione in sole 18 partite.

Non a caso, sul podio delle partite in cui sono stati segnati più gol nella storia di questo sport alle olimpiadi, ci sono tre partite di Tokyo 2020 e tutte del girone F, il girone dei migliori attacchi o delle peggiori difese o forse di entrambe le cose: Zambia 3 – Olanda 10, Olanda 8 – Cina 2 e Cina 4 – Zambia 4.

L’Olanda avrà tra l’altro un’opportunità particolarmente epica per dimostrare che questi numeri incredibili collezionati fin qui sono frutto dei talenti della propria rosa e non della fortuna o dei demeriti delle avversarie. Le Orange affronteranno infatti le statunitensi che le avevano battute nella finale del mondiale del 2019.

Giulia Beghini
© RIPRODUZIONE RISERVATA