Manuela Nicolosi, 41 anni, è un’Assistente Arbitrale Internazionale, nata a Roma e cresciuta nella sezione Roma 1 ma oggi appartenente alla Federation Française de Football. La sua storia professionale è certamente particolare e piena di risvolti. Ieri, si è aggiunto un altro piccolo e felice dettaglio: ha infatti assistito Stephanie Frappart nella direzione della gara tra Stati Uniti e Nuova Zelanda, valevole per la seconda giornata del Gruppo G, terminata poi 6 a 1 in favore delle americane.

La sua prestazione non ha avuto sbavature di alcuna sorta nonostante il gran lavoro da fare, specialmente nel primo tempo. Nel giro di venti minuti, tra il 15esimo e il 35esimo della prima frazione, Nicolosi ha dovuto annullare ben quattro reti delle statunitensi. Le chiamate si sono tutte rivelate corrette e puntuali, nonostante la presenza del VAR a correggere possibili sviste.

Nicolosi, esempio di grande preparazione e competenza arbitrale, non è certo alla prima prestazione degna di nota. Fa ormai coppia fissa in campo internazionale con Frappart, prima arbitro a dirigere in Ligue 1 e Champions League, ha diretto la finale dei Mondiali di Francia 2019 tra USA e Olanda e la Supercoppa Europea tra Liverpool e Chelsea.

Più comunemente, Nicolosi è assistente in Ligue 2, il corrispettivo della Serie B maschile in Francia. Come ha raccontato in un’intervista rilasciata nell’ottobre 2020 a “La Nazione”, aveva iniziato a lavorare in Italia, all’età di 16 anni, presso la sezione di Roma 1 e nel 2002 si era già affermata come la prima donna chiamata ad arbitrare in Eccellenza. Dipoi, è avvenuto il suo trasferimento a Parigi per motivi di famiglia e lavoro e ha dovuto riprendere tutta la trafila. Da un paio d’anni gestisce la sua attività lavorativa a Firenze, dove fa l’agente immobiliare, ed è quindi costretta a viaggiare nei fine settimana per le partite. Sogna il salto definitivo in Ligue 1, la terra di Mbappé e Neymar, ma vorrebbe un giorno tornare ad arbitrare in Italia. La storia di Nicolosi può arricchirsi di nuovi capitoli.

Manfredi Maria Tuttoilmondo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *