La prima uscita della nuova Juventus di mister Montemurro è una sgambata contro il Birkirkara. La squadra maltese, sorteggiata nel Gruppo 2 del primo turno di qualificazione di Champions League, è stata ospitata nel pomeriggio a Vinovo e la pratica archiviata con un perentorio 12-0.

Apre le marcature la numero 7 imbeccata da Girelli brava ad approfittare di un errore della squadra avversaria. Il raddoppio non tarda ad arrivare quando con freddezza la 10 trasforma un calcio di rigore. Due cross di Lundorf pescano in area prima Caruso e poi Boattin e al ventesimo le bianconere calano il poker. Partecipa alla festa anche Barbara Bonansea sfruttando un filtrante di Cernoia in modalità Guti e mette il doppio timbro Lisa Boattin con una conclusione secca dalla distanza dopo un corner battuto corto.

Si accende Zamanian che propizia un autogol mettendo in mezzo una punizione e va anche in gol con un tiro deviato. Il 9-0 è la prima firma juventina dell’esordiente Bonfantini che rifinisce l’azione di fino alla prima occasione utile. L’ex Roma si incunea poi in area e serve su un piatto d’argento il pallone a Staskova che deve solo appoggiare in rete senza fatica prima di calare il sipario con l’ultimo della dozzina. L’11-0 è la seconda rete di giornata di Girelli che raccoglie prima l’assist di Berti e poi l’abbraccio della giovanissima bianconera.

Diversi i minuti concessi alle ragazze della primavera in odor di prima squadra. Non solo Berti anche Caiazzo, Giai e Pfattner scaldano i motori per la nuova stagione facendo il loro ingresso in campo. Qualche minuto anche per Aprile e Soggiu, completando la girandola dei portieri, e un tempo per Lenzini tornata all’ovile.

Un’amichevole estiva che non può dir molto ma di sicuro conferma, in alcune interpreti, le certezze in attesa di riavere a disposizione tutta la rosa rimaneggiata per infortuni, mercato aperto e torneo olimpico. Ora si lavora in attesa del trofeo Gamper contro le campionesse d’europa del Barcellona.

Redazione L Football

Foto: Juventus F.C.