Stati Uniti – Nuova Zelanda: 6 – 1

Vittoria agevole per gli USA sulla Nuova Zelanda, con gol di Lavelle, Horan, Press e Morgan e due autoreti delle neozelandesi. Rilevante in questa partita anche la first lady americana sulle tribune e l’ottima assistenza a Frappart da parte di Manuela Nicolosi.

Highlights di Stati Uniti – Nuova Zelanda dal minuto 3:23

Olanda – Brasile: 3 – 3

Pareggio ricco di emozioni quello tra Olanda e Brasile. Uno splendido gol di Miedema, che si gira in mezzo alla difesa brasiliana prima di liberare il tiro, apre le marcature e festeggiata da Van de Donk sulla fiducia, prima ancora che la palla entri in porta. Pareggiano poi le verdeoro con Debinha, ma Miedema riporta l’Olanda in vantaggio al 59′. Marta su calcio di rigore riporta la situazione in fase di stallo e Ludmilla, approfittando di un grossolano errore da parte della difesa olandese, porta in vantaggio il Brasile. Chiude la gara sul 3-3 l’imprendibile punizione di Janssen al 79′.

Giappone – Gran Bretagna: 0 – 1

A decidere la partita ci pensa la solita Ellen White con una splendida girata di testa su assist di Lucy Bronze.

Svezia – Australia: 4 – 2

Ci prova Sam Kerr a tenere a galla l’Australia segnando due reti, ma sono le svedesi ad avere la meglio. In gol per la Svezia Rolfo, Hurtig e Blackstenius, subentrata proprio a Hurtig. Degno di nota soprattutto il secondo gol di Rolfo, una silurata dalla distanza che lascia senza possibilità di scampo la portiera australiana. Questa seconda partita del girone olimpico è stata anche la numero 150 per Asslani con la maglia della nazionale svedese.

Cina – Zambia: 4 – 4

Un pareggio ricco di gol quello tra Cina e Zambia. Apre le marcature la Cina con Shuang, che segnerà tutti i gol della selezione asiatica in questa partita. Riporta il risultato in parità al 19′ Kundananji, ma la Cina si riporta in vantaggio con altri due gol di Shuang. Banda tiene la sua squadra a galla con un rigore segnato appena prima dell’intervallo. Nel secondo tempo è sempre Banda a pareggiare e poi portare in vantaggio lo Zambia con la sua seconda tripletta consecutiva, record olimpico, e un balletto per festeggiare che merita di essere sottolineato. La partita si chiude in parità grazie al rigore segnato dalla Cina al minuto 83 sul quale la portiera zambiana non arriva di poco.

Cile – Canada: 1 – 2

Ci mette quasi un tempo il Canada a sbloccare la partita, con un gol annullato per un tocco di mano e un rigore sbagliato da Beckie. Ma è la stessa numero 16 canadese a farsi perdonare l’errore aprendo le marcature con una pregevole conclusione dal limite dell’area e sempre lei a segnare il 2-0 su imbeccata di Prince. Il gol della bandiera per il Cile lo segna invece Araya al 57′ su calcio di rigore.

Redazione L Football

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *