Nella prima giornata del torneo olimpico, sono stati 28 i gol segnati in sole sei partite. Di questi, quasi la metà sono stati segnati nella partita tra Zambia e Olanda terminata 3-10. Nel secondo turno di gare, sono stati addirittura 31 i gol in sei partite, con il maggior contributo fornito dal 4-4 tra Cina e Zambia, per un totale fino ad ora di sedici diverse marcatrici e due autoreti.

Il campionato con il maggior contributo in termini di gol fino a questo momento è quello inglese. Sono sei le giocatrici della FA Women’s Super League andate in rete in questa Olimpiade. Il 75% di questi gol è stato tuttavia segnato da tre giocatrici: Vivienne Miedema con sei gol e Sam Kerr ed Ellen White con tre.

Con i suoi sei gol Miedema, a pari merito con la capitana dello Zambia Barbra Banda, è in testa alla classifica cannonieri del torneo, eguagliando il record di reti in un singolo torneo olimpico detenuto da Christine Sinclair.

Sono dieci le reti invece per il campionato cinese e americano, ma a fronte di otto atlete del campionato USA contro le due atlete del campionato cinese, Barbra Banda e Wang Suang, autrici rispettivamente di due triplette consecutive e un poker.

In questa classifica fa la sua figura anche la Serie A che con tre reti eguaglia il campionato svedese. A militare nel campionato italiano sono infatti Lina Hurtig, attaccante della Juventus e della Svezia e due gol in questa olimpiade, e Andressa, giocatrice del Brasile e della Roma.

Giulia Beghini
© RIPRODUZIONE RISERVATA