Nike sta cambiando il ruolo del calcio. Il brand di sportswear ha pubblicato la sua nuova campagna “Play New” attraverso il video “The Land of New Football”, presentando una nuova visione globale e sempre più inclusiva del calcio.

Insieme a un roster di giocatori come Marcus Rashford, Pernille Harder, Sara Däbritz, Richarlison de Andrade, Natalia Gaitán e altri, Nike sta investendo nel futuro del calcio in diversi modi e con tre visioni distinte per ciò che lo sport può creare attraverso una nuova generazione di giocatori.

In tutta Europa, Nike sta creando comunità di gioco per riunire i giovani per allenarsi, ricominciare a fare sport e sviluppare le proprie abilità. Diverse le iniziative a Liverpool, Londra, Cina.

In Italia, a supporto della campagna Play New e con l’obiettivo di riappropriarsi della gioia dello sport, Nike continua la sua collaborazione con NO LEAGUE – il progetto educativo e sportivo promosso dagli educatori e dagli operatori di alcuni Centri di aggregazione giovanili, di alcune comunità per minori e associazioni della città di Milano, coordinato dall’ASD Sportinzona Melina Miele e da Uisp Milano – e scende in campo con una serie di attività a supporto dei ragazzi e delle ragazze dai vari quartieri: i No League Games e i No League Summer Camps.

I No League Games, un ciclo di appuntamenti all’insegna del calcio e della pallavolo, organizzati in 4 momenti che a partire dal’11 Giugno fino all’11 Luglio, coinvolgeranno circa 500 ragazzi e ragazze dagli 11 ai 21 anni.

I No League Summer Camps, dei veri e propri campi estivi che si svolgeranno dal 14 Giugno al 9 Luglio, dedicati al calcio, alla pallavolo e al rugby, vedranno la partecipazione di oltre 300 ragazzi e ragazze milanesi tra gli 8 e i 16 anni.

Per entrambe le attività che No League e Nike dedicano alla città di Milano e ai suoi quartieri, il brand supporta la parte di scouting dei coach del progetto e fornitura di prodotto tecnico.

Dal 2010 Nike ha un occhio di riguardo anche per la sostenibilità ambientale: infatti le divise possono anche essere esempi importanti dell’impegno a favore della sostenibilità di Nike. Tutti i kit delle federazioni e dei club nel 2021 sono realizzati al 100% in poliestere riciclato, che riduce le emissioni di carbonio fino al 30% rispetto al poliestere vergine, promuovendo inoltre una mentalità sostenibile, rafforzata nel tempo e incoraggiata attraverso le generazioni.

Anche l’Innovazione è un fattore chiave per Nike, con una tendenza all’esplorazione futuristica dei suoi prodotti. Nel febbraio 2021 ha introdotto la Nike Air Zoom Mercurial, che entra nel futuro del calcio portando ai limiti del design tradizionale delle scarpe da calcio.

Una serie di novità accompagna lo scarpino: la prima borsa Zoom Air articolata su tutta la lunghezza. La prima tomaia Flyprint, che utilizza la stampa 3D e il design computazionale per creare una tomaia che è leggera e stabile in tutti i posti giusti per il gioco altamente tecnico.

L’esplorazione futuristica del gioco arriva fino alla palla: il nuovo pallone Nike Flight è stato introdotto nella stagione 2020-21 e porta la tecnologia Aerowsculpt per aiutare a migliorare il posizionamento della palla più nitida per passaggi più precisi e un gioco più veloce.

Sofia Crugnola
© RIPRODUZIONE RISERVATA