Il tempo di Nadia Nadim al Paris Saint Germain è giunto al termine e il suo epilogo non poteva essere migliore. In forza alla squadra parigina dal 2019, dopo aver militato anche nel Manchester City, Nadim aveva prolungato il suo contratto nel 2020 per un altro anno. Ed è proprio nel corso di quest’ultimo anno che la calciatrice danese ha aiutato il club francese a detronizzare l’Olympique Lione, prima dai quarti di finale della Women’s Champions League e in seguito dal campionato nazionale di cui il Paris Saint Germain si è affermato campione per la prima volta nella sua storia.

Ma all’orizzonte di un futuro ancora sconosciuto per l’attaccante di origini afghane sembra comparire un ritorno alle origini. Si vocifera con insistenza infatti che Nadim sia in trattativa con il Racing Louisville, new entry del campionato NWSL a partire dalla stagione corrente. Per Nadim si tratterebbe della terza squadra statunitense in cui potrebbe militare, dopo aver avviato la sua carriera negli USA con la maglia dell’ormai ex Sky Blue FC. Ma è in realtà col Portland Thorns che Nadia Nadim si era presentata a un pubblico maggiore, conquistando anche lì il titolo nazionale nel suo ultimo anno di permanenza, il 2017.

Nonostante l’affetto che Nadim ha sempre ribadito nei confronti del team dell’Oregon, sembra che il suo futuro ora possa condurla nel Kentucky. Squadra giovane e ancora in rodaggio ma determinata e mai arrendevole, il Racing Louisville potrebbe beneficiare largamente dall’acquisto di Nadia Nadim. L’attaccante diventerebbe un supporto per Yuki Nagasato ma anche un sostegno per le calciatrici più giovani del roster come Emily Fox e CeCe Kizer.

Ma il futuro di Nadim non si fermerà solo al campo di calcio. Non appena deciderà di appendere gli scarpini al chiodo, infatti, è pronta ad aspettarla una carriera in medicina che la calciatrice ha già impostato portando a termine i suoi studi parallelamente al percorso sportivo e attendendo solo il ritiro dal calcio giocato per ufficializzare la sua nuova professione. Ma per il momento sembra che il piano B possa attendere, Nadia Nadim ha ancora voglia di mettersi alla prova e Louisville potrebbe essere la sua nuova fermata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *