La San Marino Academy perde 2-1 in casa contro la Fiorentina e retrocede in Serie B.

Al Campo sportivo di Acquaviva va in scena un primo tempo con poche occasioni e poche emozioni

Fin dai primi minuti è la Fiorentina a fare la partita, schiacciando la San Marino Academy nella propria metà campo.

La prima vera occasione viola arriva al 13’ con un calcio di punizione dal limite dell’area di Sara Baldi, che però finisce di poco alto sopra la traversa.

Al 17’ provano a farsi vedere in avanti anche le titane, con il tiro di Giulia Baldini murato dalla difesa viola. Le altre due occasioni per San Marino sono il colpo di testa di Yesica Menin (36’) e la conclusione dalla distanza di Alison Rigaglia (41’).

Per la Fiorentina ci prova due volte di testa Daniela Sabatino (al 23’ e al 38’), ma in entrambi i casi il pallone finisce abbondantemente a lato senza creare pericoli.

L’avvio della ripresa è un vero e proprio shock per San Marino. La Fiorentina, infatti, mette a segno due gol in tre minuti. Prima sblocca la gara con il colpo di testa di Luoise Quinn sul calcio d’angolo battuto da Stephanie Breitner (49’), poi trova il raddoppio con il gol di Baldi su assist di Margherita Monnecchi (51’).

Passano pochi secondi e la squadra di casa riaccorcia le distanze grazie alla rete di Viola Brambilla su assist di Baldini (52’). San Marino va poi vicino al pareggio con il colpo di testa di Alessia Venturini (54’).

Al 62’ Baldi ha una grandissima occasione per mettere a segno una doppietta personale, ma Gloria Ciccioli chiude bene la porta e tiene a galla le speranze delle titane.

San Marino ha ancora un’occasione al 74’ con Baldini, che in caduta non riesce a dare potenza al suo tiro, murato dalla difesa. Menin e compagne provano insistentemente a cercare il pareggio senza troppa fortuna. L’Ultima occasione, in pieno recupero, è per Raffaella Barbieri, ma il suo tentativo in acrobazia finisce sopra la traversa.

Da segnalare anche il ritorno in campo di Danila Zazzera (81’). L’attante viole è tornata a giocare dopo più di un anno lontano dal terreno di gioco (l’ultima presenza ufficiale risaliva al 25 gennaio 2020) a causa di un problema cardiaco che l’ha costretta a un’operazione a cuore aperto.

La sconfitta contro la Fiorentina condanna San Marino alla retrocessione. Le titane, infatti, hanno chiuso il campionato al penultimo posto con dodici punti, due in meno del Napoli.

Si conclude così l’avventura di Alain Conte sulla panchina di San Marino. Arrivato nell’estate 2018, con Conte le titane sono passate dalla Serie C alla Serie A nel giro di pochissime stagioni.

Martina Pozzoli