La Juventus batte 6-1 la Florentia San Gimignano. Si tratta della diciannovesima vittoria in altrettante partite. Per le bianconere i punti in classifica sono 57 e per la matematica conquista dello Scudetto manca solo un punto.

La Juventus parte subito forte con Pedersen che al 2′ non inquadra la porta. Al 6’ bianconere subito in vantaggio con un tiro-cross di Skovsen Lundorf che inganna Amanda Tampieri e si insacca sotto l’incrocio dei pali.

Punizione di Valentina Cernoia che supera la barriera ma respinta dal portiere neroverde.

l 15’ si affaccia in avanti la Florentia, Cantore in contropiede prova a sorprendere Giuliani dalla lunga distanza, ma il tiro è alto.

Il raddoppio della Juventus arriva al 29′ con un cross di Cernoia per Pedersen di testa, parata di Tampieri, ma sul rimpallo è ancora Pedersen che insacca.

Il gol del 3-0 arriva dopo un errore in disimpegno,che regala la palla a Cernoia che dal dischetto scarica il sinistro imprendibile per Tampieri.

Nella ripresa la Florentia parte bene e segna il gol del 3 a 1 grazie a un cross di Cantore per Martinovic, Salvai nel tentativo di anticipare scarica il pallone nella sua porta.

La Juve reagisce e con Staskova sigla una doppietta in pochi minuti, prima di testa su cross di Cernoia, e poi di piatto imbeccata da un’altruista Bonansea.

La n.11 bianconera si prende la gloria al 70’ siglando in slalom fissando il punteggio sul 6-1.

Juventus Women – Florentia San Gimignano 6-1

Marcatrici 6′ Lundorf, 30′ Pedersen, 42′ Cernoia, 46′ Martinovic, 60′ Staskova, 68′ Staskova, 70′ Bonansea

Juventus Women (4-4-2): Giuliani; Lundorf, Salvai, Sembrant, Boattin (71′ Giordano); Cernoia (61′ Bonansea), Pedersen (46′ Zamanian), Rosucci (61′ Caruso), Hurtig (36′ Maria Alves); Staskova, Girelli. All. Guarino. A disp. Bacic, Soggiu, Gama, Hyyrynen

Florentia (4-2-3-1): Tampieri; Bursi, Dongus, Pisani, Boglioni; Bardin (46′ Wagner), Re (72′ Kuenrath); Dahlberg (67′ Anghileri), Cantore, Ceci (55′ Imprezzabile); Martinovic. All. Carobbi. A disp. Lonni, Rodella, Bolognini, Diversi

Arbitro: Pascarella di Nocera Inferiore

Ammonite: 37′ Girelli, 53′ Cernoia