Il portale Soccerdonna ha introdotto i valori di mercato delle calciatrici della Serie A femminile. Dopo le valutazioni del campionato tedesco, inglese, americano e svedese, il sito tedesco ha inserito anche la Serie A femminile italiana.

Le calciatrici con la valutazione di mercato più alta sono Cristiana Girelli e Valentina Giacinti. L’attaccante bianconera è valutata da Soccerdonna 225 mila euro, mentre la capitana del Milan 200 mila euro.

Nella classifica delle top 20 di maggior valore ben 12 giocatrici appartengono alla Juventus. Se a queste aggiungiamo anche Asia Bragonzi che di proprietà del club bianconero ma in prestito all’Hellas Verona, ecco che diventano 13.

Haley Bugeja, la stella del Sassuolo di soli 16 anni ha una valutazione di 175 mila euro. Su di lei potrebbe aprirsi prossimamente una vera e propria asta di mercato.

Barbara Bonansea ha un valore di 160 mila euro. La bianconera in scadenza di contratto con la Juventus, ha scelto Mino Raiola come procuratore.

Le straniere Lina Hurtig e Andrea Staskova si piazzano al sesto e settimo posto. Chiudono la top ten tre italiane. Si tratta di Manuela Giugliano con un valore di 125 mila euro, Lisa Boattin 120 mila euro e Arianna Caruso con 100 mila euro.

Classifica delle calciatrici di Serie A con la valutazione di mercato più alta

Pos.CALCIATRICEVALUTAZIONE
1Cristiana Girelli 225.000 €
2Valentina Giacinti200.000 €
3 Haley Bugeja 175.000 €
4Barbara Bonansea160.000 €
5Lina Hurtig150.000 €
6Andrea Stašková140.000 €
7Kamila Dubcova125.000 €
7Manuela Giugliano125.000 €
9Lisa Boattin120.000 €
10Arianna Caruso100.000 €
11Aurora Galli95.000 €
12Asia Bragonzi90.000 €
12Linda Sembrant90.000 €
14Laura Giuliani85.000 €
15Elena Linari 80.000 €
15Martina Rosucci80.000 €
15Valentina Cernoia80.000 €
15Natasha Dowie80.000 €
19Martina Zanoli75.000 €
20Matilde Lundorf Skovsen70.000 €
Dati a cura di Soccerdonna

Per quanto riguarda i parametri utilizzati nella valutazione, Kay-Ole Schönemann, capo progetto di Soccerdonna.de ha dichiarato: “I parametri più importanti sono il potenziale e la direzione dello sviluppo di un giocatore. Si aggiungono età, successi, prestazioni durante la stagione e nel passato, sia con il club che con la nazionale. Era anche importante per noi non utilizzare valori superiori a un milione di euro, perché ciò non riflette la realtà del calcio femminile a il momento.” 

In merito alle valutazioni delle calciatrici avevamo realizzato un approfondimento prendendo spunto sempre dai dati di Soccerdonna.

“L’idea di introdurre valori di mercato per il calcio femminile esiste dal 2017: la speranza è che aiuti a colmare il divario con il calcio maschile”, ha detto Schönemann. Il fatto che solo quattro anni dopo si siano riuscite a fare delle valutazioni di questo tipo è in parte attribuibile al tipo di contratti che possono essere siglati, soprattutto in condizioni di non professionismo, e al fatto che, fino a qualche anno fa, pochissime giocatrici firmavano contratti a lungo termine con le società. “Ciò che è normale nel calcio maschile, sta ora lentamente diventando parte anche del gioco femminile”, ha aggiunto Schönemann, “La maggior parte delle commissioni sono a cinque cifre, ma c’è una tendenza crescente verso accordi a sei cifre”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *