Non chiamatela figlia d’arte, Trinity Rodman, classe 2002, è intenzionata a scrivere la sua storia senza premesse. E se questo è il primo capitolo, ci aspetta un libro entusiasmante.

Reclutata dal Washington Spirit come seconda scelta delle College Draft del 2021, direttamente dalla Washington State University, Rodman non ha mostrato segni di ansia da prestazione quando ha fatto il suo debutto in NWSL.

Subentrata al 55′ al posto di Kumi Yokoyama, nella partita d’esordio per Washington contro il North Carolina Courage, le servono solo cinque minuti per brillare. Ricevendo un assist impeccabile di Natalie Jacobs ancora dietro la linea di metà campo, Rodman controlla il pallone con un primo tocco che grida talento. Poi dopo aver addomesticato la palla, affronta il portiere lasciandosi alle spalle la backline, e con la freddezza di chi sembra militi nel professionismo da anni, lascia partire un rasoterra affilato che si infila nell’angolo basso della rete.

Trinity Rodman, cresciuta con i modelli di Tobin Heath e Christen Press, è la più giovane calciatrice statunitense a trovare il gol al suo debutto in NWSL.

Rita Ricchiuti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *