Giuseppe Cesari, storico presidente del Brescia Calcio Femminile lascia il timone della società dopo 36 anni.

Cesari lascia l’incarico a Clara Gorno, moglie dell’ex capitano del Brescia maschile Marco Zambelli. “Non è stata una decisione facile – ha ammesso Cesari – ma non ho mai nascosto di fare fatica ad andare avanti da solo”.

Il club lombardo attualmente milita nel campionato di Serie B ma con un passato glorioso nel calcio femminile.

Sotto la presidenza Cesari, il club ha vinto 2 scudetti (2014 e 2016), 3 Coppe Italia (2012, 2015, 2016) e 4 Supercoppe italiane (dal 2014 al 2017).

Ha partecipato in diverse occasioni alla Champions League e raggiunto i quarti di finale nella stagione 2015-16. Memorabili le imprese contro Ajax e Liverpool.

Lascia il calcio femminile uno dei presidenti che ha dato tantissimo a questo movimento. Basti pensare che la maggioranza delle calciatrici che militano in Nazionale, compresa la CT Bertolini, hanno militato nel Brescia.

Nella primavera del 2018 il Brescia sotto la guida di Cesari ha ceduto il titolo sportivo all’AC Milan, ma con un nuovo gruppo di giovani ragazze è ripartito dal basso, portando la squadra dall’Eccellenza alla Serie B.

Il mondo del calcio femminile deve tanto all’imprenditore Giuseppe Cesari ma anche all’uomo, perchè tanti risultati ottenuti oggi dal nostro calcio sono frutto del suo impegno.

Grazie Presidente

Giuseppe Berardi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *