Pareggio con tre reti per parte tra Napoli Femminile ed Empoli. A segno per le toscane Norma Cinotti, Cecilia Prugna e Benedetta Glionna. Le partenopee trascinate dalla doppietta di Sara Huchet e la rete di Federica Cafferata.

Una sfida avvincente statistiche alla mano: l’Empoli ha vinto tutti e tre gli scontri contro le neopromosse. Il Napoli invece è reduce da tre risultati utili consecutivi: due vittorie e un pareggio.

Tuttavia bastano sette minuti all’Empoli per portarsi in vantaggio: Lucia Di Guglielmo parte in percussione, vede il taglio di Cecilia Prugna. La numero 7 delle toscane a tu per tu con Sabrina Tasselli la batte e porta in vantaggio le sue.

Le toscane partono forte e dopo cinque minuti dal primo gol mettono a segno il raddoppio. Con Angela Caloia che serve Cecilia Prugna. La numero sette cerca Benedetta Glionna che calcia da posizione defilata e va a segno. Al 21′ ancora una grande occasione per l’Empoli con Arianna Acuti che sorprende tutta la difesa delle partenopee ma a tu per tu con Sabrina Tasselli calcia alto sopra la traversa.

Alla mezz’ora di gioco è la squadra di casa ad accorciare le distanze con Federica Cafferata che prova un tocco sotto e supera Alessia Cappelletti. Dopo quattro minuti Knol perde una palla pericolosa e costringe Arianna Acuti a sbilanciare Federica Cafferata. L’arbitro indica il dischetto: dagli undici metri non sbaglia Sara Huchet e la partita si riapre.

Allo scadere del primo tempo grande occasione per Norma Cinotti che servita da Chantée Dompig da due passi calcia di poco fuori. Pochi istanti dopo una grande parata di Sabrina Tasselli su Knol che ci prova da calcio piazzato.

A due minuti dall’inizio del secondo tempo è ancora il Napoli a rendersi pericoloso con Mariah Cameron che calcia fuori di poco. Al minuto 69 è il Napoli a portarsi in vantaggio: ancora Sara Huchet. Calcia dal limite dell’area con il sinistro proprio sotto alla traversa.

Al 77′ Cecilia Prugna è ad un passo dalla doppietta personale: da due passi si gira e conclude a botta sicura ma trova una grandissima risposta di Sabrina Tasselli. A sei minuti dalla fine l’Empoli pareggia i conti con Norma Cinotti. Benedetta Glionna dalla sinistra mette il pallone in mezzo, Morena Iannazzo calcia in porta ma colpisce il braccio di Paola Di Marino, l’arbitro sembra indicare il calcio di rigore. Arriva però Norma Cinotti che calcia e va a segno.

Si conclude con un pareggio la partita al Caduti di Brema di Napoli. Alessandro Pistolesi che sfidava il suo passato e con questo pareggio agguanta a nove punti la San Marino Academy. Le azzurre possono ancora credere nella salvezza.

L’Empoli al rientro è atteso dal derby toscano contro la Florentia San Gimignano. Il cammino verso la salvezza del Napoli invece passerà dal Milan.

NAPOLI FEMMINILE-EMPOLI 3-3

Marcatori: Prugna (E) 8’, Glionna (E) 12’, Cafferata (N) 30’, Huchet (N) rig. 35’. p.t. e 25’ s.t, Cinotti (E) 40’ s.t.

NAPOLI (4-3-3) Tasselli; Oliviero (dal 31’ p.t. Di Marino), Huynh, Arnadottir, Cameron; Goldoni, Huchet, Errico; Cafferata (dal 22’ s.t. Beil), Nocchi (dal 37’ s.t. Pedersen), Hjolman (Boaglio, Capparelli, Groff, Nencioni, Jansen, Rijsdijk)

EMPOLI (4-3-3) Cappelletti; Di Guglielmo, Knol, Giatras, Acuti (dal 32’ s.t. Miotto); Cinotti, Bellucci, Prugna; Glionna, Dompig, Calaioa (dal 28’ s.t. Iannazzo) (Fedele, Fabiano, Brscic, Toniolo, Morreale, Verrino, Nicolini) All.: Spugna

Arbitro: Taricone di Perugia (Cleopazzo-Matera)

Ammonite: Di Marino, Pedersen (N)

Miriana Cardinale