La Juventus con una grande prova non ha solo battuto la principale rivale per lo Scudetto, ma ha anche inviato un chiaro segnale a tutto il movimento.
Ad oggi in Italia nessuno riesce a batterla. Lo testimoniano le quindici vittorie in altrettante gare. Nessuna squadra ha raccolto punti contro la Juventus.

Nello scontro diretto tra Juventus e Milan a vincere è stato il miglior attacco del campionato contro la miglior difesa (quella del Milan aveva subito gli stessi gol della Juventus prima della gara di ieri).

Rispetto all’andata il Milan ha fatto un passo indietro nonostante gli innesti di Hasegawa e Boquete. Il reparto che finora aveva ben figurato, cioè la difesa, è stato quello che ha sofferto maggiormente gli attacchi bianconeri. Fusetti, Agard e Spinelli hanno non sono riuscite ad arginare le incursioni bianconere.

Barbara Bonansea e Lina Hurtig sono state micidiali in fase di attacco. Buona anche la prova di Hyyrynen, brava sia in fase di copertura che di spinta.

Juventus Women Milan 4-0

Marcatrici: 8′ Bonansea, 26′ Hurtig, 82′ Staskova, 90+2′ Caruso

Juventus Women (4-3-3): Giuliani 6,5; Hyyrynen 7, Gama 7, Sembrant 6, Boattin 6; Rosucci 6,5 (73′ Caruso 6,5), Pedersen 7,5, Cernoia 6,5; Bonansea 8 (57′ Staskova 6,5), Girelli 6 (81′ Zamanian SV), Hurtig 7 (73′ Maria Alves SV).
All. Guarino. A disp. Bacic, Giordano, Salvai, Lundorf, Galli

Milan (3-4-1-2): Korenciova 6; Fusetti 5 (86′ Vitale SV), Agard 5 , Spinelli 5,5 (50′ Rizza 5,5); Bergamaschi 5,5, Hasegawa 5,5, Grimshaw 6, Tucceri 5,5; Boquete 5,5; Giacinti 5, Dowie 5,5.
All. Ganz. A disp. Piazza; Rizza, Conc, Rask, Mauri, Morleo, Tamborini, Simic

Arbitro: Feliciani di Teramo

Photo by Claudio Villa/Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *