Il Milan super l’Inter nel derby della diciassettesima giornata di Serie A femminile. La squadra rossonera con una bella prestazione ha battuto l’Inter 4-1. Poker di reti per Valentina Giacinti che supera in classifica marcatrici Daniela Sabatino e raggiunge Cristiana Girelli. La bomber rossonera sale a quota 16 centri in campionato ma raggiunge anche quota 53 reti con la maglia del Milan.

L’Inter era passata in vantaggio con Caroline Moller Hansen all’11’ e sembrava in avvio averne di più rispetto alle avversarie. Il pareggio è arrivato quasi subito grazie a un colpo di testa di Giacinti al 15′ brava a indirizzare la palla in porta dopo una ribattuta di Marchitelli su tiro di Jane.

Il gol del vantaggio per il Milan è arrivato su calcio di rigore per atterramento del portiere interista ai danni di Natasha Dowie. Da dischetto, al 33′, Valentina Giacinti spiazza l’estremo difensore nerazzurro.

Prima della fine del primo tempo arriva la personale tripletta per la numero del Milan. Palla dalla destra messa in area e girata al volo di Giacinti con palla sotto la traversa. Una conclusione che non lascia scampo a Marchitelli.

L’attaccante rossonera è stata poi ammonita per aver esultato togliendosi la maglia.

Nel secondo a rendersi pericoloso è ancora il Milan con Dowie che provo il tiro a giro ma palla alto di poco.

Al 65′ arriva il poker del Milan, ancora una volta con Valentina Giacinti. Tucceri dalla sinistra serve in area Hasegawa assist veloce per Giacinti che calcia praticamente un rigore in movimento.

Al 70’ bella azione dell’Inter con Moller che serve Mauro appena entrata che prova a calciare ma non inquadra la porta.

Traversa dell’Inter con Debever. Calcio d’angolo battuto da Rincon, Debever svetta e colpisce in pieno il legno della porta difesa da Korenciova. Poco dopo grande intervento del portiere del Milan su una conclusione di Marinelli.

Il match si chiude dopo tre minuti di recupero. Il Milan si aggiudica il derby di campionato e allunga sul Sassuolo in classifica con l’obiettivo di mantenere il secondo posto che vale la Champions League.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *