Il Manchester United vince 2-0 contro il West Ham nella prima storica partita all’Old Trafford.

Forse anche per l’emozione di giocare in uno stadio storico come il “Teatro dei Sogni”, pur sempre a porte chiuse, nelle prime fasi del match sono poche le vere e proprie occasioni.

La prima opportunità per lo United è un tiro di Lauren James al 10’, ma la conclusione è troppo centrale e non impensierisce Courtney Brosnan.

Al 21’ arriva anche la prima occasione per il West Ham, ma anche il tiro di Dagny Brynjarsdottir è debole e centrale.

Al 25’ occasione per le Red Devils in ripartenza. James serve Christen Press in area di rigore. La conclusione dell’americana è a metà tra un tiro sul secondo palo e un assist per Ella Toone e alla fine si spegne sul fondo senza creare pericoli alla porta delle Irons.

Al 36’ su calcio d’angolo James ha un’occasione di testa da pochi passi, ma il pallone finisce alto sopra la traversa.

Per la numero 16 dello United sono solo le prove generali. A inizio ripresa, infatti, segna proprio di testa sugli sviluppi di un calcio d’angolo, deviando quel tanto che basta il colpo di testa di Maria Thorisdottir (49’). James diventa così la prima calciatrice del Manchester United a segnare all’Old Trafford.

Sei minuti più tardi la squadra di Casey Stoney trova anche il raddoppio con Press, su assist di Jackie Groenen. La numero 24 a tu-per-tu con Brosnan, col sinistro, non sbaglia.

Tre minuti dopo la stessa Press ha l’occasione per firmare la doppietta personale, ma il suo tiro a giro finisce di poco sopra la traversa.

Subito dopo, tra il 60’ e il 62’, il West Ham ha due grandi occasioni con Brynjarsdottir. L’islandese, prima, sola davanti a Earps calcia addosso al portiere, poi con un colpo di testa su un calcio di punizione di Kenza Dali.

Al 63’ lo United potrebbe chiudere il match con Lucy Staniforth, lanciata in profondità da Groenen, ma la centrocampista inglese calcia addosso al portiere.

Al 71’ altra occasione per James, ma il suo tiro a giro sul secondo palo esce per una questione di centimetri.

Il West Ham, poi, rimane in dieci per l’espulsione, per doppia ammonizione, di Laura Vetterlein (77’).

Nei minuti finali le Red Devils controllano la gara e cercano anche il terzo gol, ma senza fortuna.

Nei giorni precedenti Stoney si era lamentata per la mancata copertura televisiva del match. “Penso che abbiamo perso una grandissima opportunità” aveva detto a questo proposito.

Quest’anno BT Sport e BBC mostrano una partita a testa per ogni giornata e per questo weekend la scelta è ricaduta su Chelsea-Aston Villa (BT Sport) e Manchester City-Reading (BBC Red Button e iPlayer).

La gara non ha potuto essere trasmessa nemmeno su Manchester United TV in quanto il club ha già mostrato le tre partite di WSL che poteva far vedere.

La partita è stata comunque visibile gratuitamente in streaming, sia nel Regno Unito che all’estero, su The FA Player.

Martina Pozzoli