L’Arsenal si aggiudica il big match contro il Manchester United col risultato di 2-0 e si avvicina al terzo posto.

La squadra di Joe Montemurro trova subito il vantaggio al terzo minuto grazie a un autogol di Millie Turner, su un tiro di Jill Roord.

Per tutto il primo tempo lo United prova a cercare il pareggio, ma non riesce a creare reali pericoli alla porta difesa da Manuela Zinsberger.

Al 5’ Christen Press ha un’occasione da buona posizione in area di rigore, ma il suo tiro è troppo debole e centrale. Al 27’ Lauren James dal limite dell’area ha il tempo di girarsi e prendere la mira, ma calcia alto sopra la traversa.

La migliore opportunità delle Gunners è ancora sui piedi di Roord, che da posizione defilata tira addosso a Mary Earps.

La seconda frazione inizia con un’occasione per l’Arsenal. Beth Mead dal limite dell’area lascia Ona Batlle sul posto e fa partire un sinistro che finisce di poco a lato.

Al 51’ le Gunners trovano il raddoppio con il colpo di testa di Lotte Wubben-Moy su calcio d’angolo battuto da Katie McCabe.

Al 61’ Mead lascia la squadra di casa in dieci per doppia ammonizione, dopo aver interrotto la ripartenza delle Red Devils con fallo su Lucy Staniforth.

Tentando di sfruttare la superiorità numerica la squadra di Casey Stoney si butta alla ricerca di un gol per provare a riaprire il match. All’81’ Ella Toone trova la via del gol, ma la rete viene giustamente annullata per fuorigioco.

Con questa vittoria l’Arsenal si rilancia nella corsa per il terzo posto, sinonimo di qualificazione per la prossima Champions League. Le Gunners, infatti, sono solo tre punti dietro allo United, ma hanno una partita da recuperare.

Per lo United è la quarta sconfitta in sette partite di campionato nel 2021, dopo che nella prima parte di stagione era rimasto imbattuto.

Martina Pozzoli