Nel giorno dell’Epifania il Barcellona femminile ha giocato e vinto per 5-0 uno storico derby al Camp Nou contro l’Espanyol.

Il Camp Nou ha aperto le sue porte alla squadra allenata da Lluis Cortes in occasione del 50esimo anniversario della partita del 25 dicembre 1970 in cui, davanti a 60 mila spettatori, la squadra del Selecció Ciutat de Barcelona, considerata l’embrione dell’attuale Barça femminile, sfidò l’Unió Esportiva Centelles.

Se il match tra Selecció Ciutat de Barcelona e Unió Esportiva Centelles finì 0-0, il derby tra Barça ed Espanyol è finito con un netto 5-0 grazie ai gol di Alexia Putellas (45’), Marta Torrejón (49’), Melanie Serrano (54’), Lieke Martens (72’) e Ana-Maria Crnogorcevic (84’).

La partita è stata praticamente a senso unico, con la squadra di casa che ha effettuato 43 tiri, di cui 15 nello specchio (contro l’unica conclusione dell’Espanol), ha avuto una precisione passaggi dell’89% e un possesso palla dell’84%.

È toccato, dunque, ad Alexia Putellas l’onore di segnare il primissimo gol della storia del Barcellona femminile al Camp Nou. Chi poteva avere questo onore se non lei, capitano e tifosa del Barça? Dopo la partita Alexia ha postato sui social una foto di lei da bambina spettatrice al Camp Nou e una di lei che esulta dopo aver segnato proprio in quello stadio in cui sognava di giocare.

“Fin da piccola andavo a vedere la mia squadra. Ricordo quando prendevo l’autobus dal Penya Barcelonista de Mollet per andare al Camp Nou” ha raccontato la calciatrice originaria di Mollet del Vallès, comune a circa 25 km da Barcellona “Non avrei mai immaginato di giocare lì, ma tutto si evolve e cresce”.

Al Barcellona dal 2012, terza nella classifica delle migliori marcatrici della storia blaugrana e quarta in quella delle giocatrici col maggior numero di presenze, Alexia era stata anche la prima giocatrice a segnare allo stadio Johan Cruyff, casa della squadra femminile, nel 9-1 contro il Tacon del settembre 2019.

Una visibilmente emozionata Melanie Serrano ha definito il suo gol al Camp Nou, un tiro al volo dal limite dell’area, come “un dono della vita” e “un sogno”. Classe ’89, Serrano indossa la maglia blaugrana dal 2003, quando entrò nel settore giovanile, con 458 partite disputate è la giocatrice col maggior numero di presenze nella storia del Barça.

Il gol al Camp Nou, dunque, è la ciliegina sulla torta di una carriera vissuta interamente in blaugrana che l’ha vista vincere 21 trofei. Più di ogni altra calciatrice della storia del Barcelona.

Giornata e gol dal sapore speciale anche per Marta Torrejón, che proprio qualche giorno prima del derby in un’intervista ad AS aveva detto che sarebbe stato “un sogno segnare al Camp Nou”. Il terzino, infatti, è stata una grande ex della partita: nel settore giovanile dell’Espanyol dal 2001, nel 2004 ha esordito con la prima squadra, con cui ha giocato per 9 anni. Al Barça dal 2013, oggi è al quinto posto nella classifica delle giocatrici blaugrana per numero di presenze.

Se nel 1970 c’erano 60 mila spettatori, questo derby si è giocato a porte chiuse a causa delle restrizioni legate al Covid-19. Erano presenti, però, alcune delle giocatrici scese in campo proprio in quella partita del 1970. “Essere qui e rivivere e ricordare la partita di 50 anni fa è molto emozionante” ha detto Carme Nieto “Abbiamo molti ricordi quando vediamo giocare la squadra attuale, con quell’entusiasmo e quella volontà. Anni fa pensavamo di non poter raggiungere questo livello, ma ora vediamo che tutto è possibile”.

Martina Pozzoli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *