La Juventus non arresta la sua corsa e conquista la sua undicesima vittoria in campionato ai danni dell’Inter. Primato in solitaria punteggio pieno per le bianconere. La partita finisce col punteggio di 3-0. Decisivi i gol nella ripresa di Cristiana Girelli, su calcio di rigore, Aurora Galli e Sofie Junge Pedersen.

La squadra bianconera ha vinto tutte le gare sin qui disputate nel girone di andata, battendo tutte le avversarie. L’Inter ha provato a contrastare la supremazia delle ragazze allenate da Rita Guarino ma alla fine ha dovuto arrendersi.

La Cronaca del match

Al centro sportivo Giacinto Facchetti va in scena Inter – Juventus, match valido per l’undicesima giornata del girone di andata di Serie A femminile. La Juventus ha ottenuto dieci vittorie in altrettante partite e cerca la vittoria er chiudere il girone di andata a punteggio pieno.

L’Inter dal canto suo vuol risalire la classifica e trovare continuità di risultati e di gioco. Attilio Sorbi schiera la sua squadra con il 4-3-3 con Marchitelli in porta, Merlo a destra e Bartonova a sinistra, in mezzo Sousa e Auvinen. A centrocampo ci sono ALborghetti al centro con Simonetti e Pandini. In attacco tridente con Marinelli, Mauro e Tarenzi.

Rita Guarino deve fare a meno di Cecilia Salvai e manda in campo le bianconere con il consueto 4-3-3. Giuliani in porta, linea difensiva con Hyryynen, Gama, Sembrant e Boattin. Centrocampo a tre con Galli, Pedersen e Caruso, in attacco Bonansea Girelli e Hurtig.

Gloria Marinelli miglior marcatrice dell’Inter con 5 reti. Cristiana Girelli 11 reti in 10 partite.

La Juventus parte forte e cerca di schiacciare l’Inter. La prima occasione è sui piedi di Hurtig che defilata sulla sinistra, in area di rigore, calcia alto.

L’Inter si propone in attacco e prova a rispondere alle bianconere. Al 6′ Merlo conquista un calcio d’angolo, Alborghetti calcia e Giuliani fa sua la palla.

Al 12′ Marinelli imbeccata da SOusa va via sulla destra e crossa in mezzo ma ancora una volta Giuliani in presa alta.

Al 13′ cross di Hyryynen e Girelli prova la girata al volo ma palla alta sulla traversa. L’Inter risponde con una zampata di Mauro su assist di Simonetti ma non trova lo specchio della porta. Altra occasione Juve, con Bonansea lanciata in profondità ma la bianconera calcia dalla distanza palla, lenta e alta.

Al 22′ pericolosa la Juventus con Barbara Bonansea di testa su cross dalla destra di Girelli. Palla a lato. Al 29′ ci prova Caruso, sempre dalla distanza, ma la conclusione finisce distante dalla porta difesa da Marchitelli.

Alla mezz’ora l’Inter si fa pericolosa con un filtrante in area per Alborghetti ma la nerazzurra non raggiunge la palla.

Le due squadre prediligono il gioco e provano a costruire la propria manovra di attacco in maniera ordinata. Allo stesso modo le due retroguardie sono attente a non concedere spazi.

Il primo tempo si chiude sullo 0-0.

La ripresa si apre con due cambi, uno per parte. Per l’Inter entra in campo Caroline Moller ed esce Ilaria Mauro. Tra le fila bianconere Arianna Caruso lascia il posto a Valentina Cernoia.

Al 52 l’episodio che cambia il match. Bonansea palla al piede entra in area, contatto con Sousa e la bianconera finisce a terra. Per l’arbitro non ci sono dubbi: calcio di rigore. Dal dischetto si presenta Cristiana Girelli che spiazza l’ex compagna di squadra, Marchitelli. Per la numero dieci bianconera si tratta del dodicesimo gol in undici gare.

Pochi minuti dopo il gol del vantaggio, la Juventus è ancora pericolosa con Hurtig che non riesce a mettere in rete una palla vagante in area. L’Inter ci prova al 62 ‘a raddrizzare il match con un affondo di Moller Hansen, ma la difesa bianconera chiude la strada.

Al 68′ la Juventus raddoppia con un bellissimo gol di Aurora Galli. La numero 4 bianconera, servita da Hurtig, fa partire un destro violento da fuori area e la palla finisce sul palo interno e si infila in rete. Nulla ha potuto il portiere dell’Inter.

Un minuto dopo ancora un’occasione per la Juve ancora con Hurtig ma in uscita Marchitelli salva. Al 72′ si rivede l’Inter in attacco, con Tarenzi che salta Sembrant e poi calcia in porta, ma Giuliani devia in angolo. L’attaccante nerazzurra recrimina per un tocco di mano della bianconera, ma l’arbitro ha fatto proseguire.

Al 73′ cambio tra le fila juventine, esce Girelli dentro Staskova.

L’Inter non sembra riuscire a reagire e mettere in difficoltà la retroguardia bianconera, ma la Juventus controlla la gara e prova a cercare il terzo gol.

All’80 doppio cambio ancora nella Juventus: fuori Hurtig e dentro Zamanian.

Inter vicinissima al gol all’85’ con Stefania Tarenzi che si libera in area e calcia a colpo sicuro ma grande parata dell’estremo difensore bianconero che respinge in corner.

Sul capovolgimento di fronte, la Juventus trova il gol del tre a zero con Sofie Junge Pedersen. Assist di Stakova.

Dopo tre minuti di recupero, si chiude il match. Undicesima vittoria per la Juventus che si riporta in testa alla classifica in solitaria.

Le dichiarazioni

Ai microfoni di Sky Aurora Galli ha dichiarato: “Abbiamo giocato bene nel primo tempo e dovevamo chiuderla prima. Il mister ci ha detto che dovevamo segnare perchè ci mancava solo il gol e sono contenta che poi sia arrivato il mio gol”.

Martina Angelini di Sky ha chiesto in cosa può migliorare una squadra così che vince undici gare su undici. La rispota di Galli è stata: “C’è sempre da migliorare soprattutto sugli errori. Anche su queste gare ci sono troppi errori sulle piccole cose e ci concentriamo in settimana per sbagliare meno durante la partita”.

Inter Women – Juventus Women 0-3

Marcatrici: 54′ Girelli, 68′ Galli, 86′ Pedersen

Inter (4-3-3): Marchitelli; Merlo, Auvinen, Kathellen, Bartonova (78′ Brustia); Alborghetti, Simonetti (84′ Rincon), Pandini; Marinelli, Tarenzi, Mauro (46′ Moller). All. Sorbi. A disp. Aprile, Baresi, Debever, Catelli, Pavan, Vergani

Juventus Women (4-3-3): Giuliani; Hyyrynen (89′ Lundorf), Gama, Sembrant, Boattin; Galli, Pedersen, Caruso (46′ Cernoia); Bonansea, Girelli (73′ Staskova), Hurtig (80′ Zamanian). All. Guarno. A disp. Bacic, Giordano, Lundorf, Rosucci, Berti, Maria Alves

Foto: Juventus FC