In una gara pazzesca ricca di gol e colpi di scena, la Juventus vince sull’Empoli l’andata dei quarti di finale di Coppa Italia Timvision.

Allo Stadio Monteboro va in scena l’andata dei quarti di finale di Coppa Italia femminile tra Empoli e Juventus.

Alessandro Spugna tecnico dell’Empoli schiera la migliore formazione con Fedele tra i pali, Giatras e Brscic centrali con Di Guglielmo e De Rita ai lati. A centrocampo Bellucci, Prugna e Cinotti mentre nel reparto avanzato si muovono Glionna Dompig e Polli.

Tante le assenze in casa bianconere, alcune per infortunio altre per turnover. Rita Guarino manda in campo Bacic in porta, linea difensiva composta da Lundorf, Gama, Salvai e Boattin. A centrocampo ci sono Rosucci, Pedersen e Maria Alves, mentre il tridente è formato da Staskova, Bonansea e Zamanian.

Parte subito bene la squadra bianconera che nei primi minuti prova a sbloccare il match prima con Zamanian su punizione, palla alta, e poi con Bonanesa ma il tiro è deviato da Polli in angolo.

Al 16′ ancora pericolosa la Juventus sempre con Bonansea che con un destro a giro sfiora il gol.

L’Empoli è attento e ben messo in campo e cerca di rendersi pericoloso avanzando il suo baricentro.

Al 37′ arriva il gol per la squadra toscana. Punizione di Benedetta Glionna dal limite dell’area e palla che si insacca nell’angolino alla sinistra di Bacic.

Bellissima esecuzione per la calciatrice di proprietà proprio della Juventus che non esulta dopo il gol.

Passano pochissimi minuti e la squadra di Rita Guarino trova il gol del pari grazie a un sinistro in corsa perfetto di Lisa Boattin che si infila sotto la traversa. Ottimo l’assist di Pedersen per l’esterno bianconero.

Sul finire di primo tempo l’Empoli riesce a portarsi nuovamente in vantaggio ancora con Glionna e sempre su calcio di punizione. Un bolide dalla distanza che beffa Bacic.

La ripresa si apre con l’Empoli che prova a rendersi pericoloso con Dompig ma l’accelerazione dell’olandese non porta frutti.

Al 47′ ancora un calcio di punizione dal limite per l’Empoli, in posizione defilata sulla sinistra.
Sul pallone ancora Benedetta Glionna che batte ancora Bacic. tripletta per l’ex bianconera, con tutte e tre le reti su calcio piazzato.

Al 55′ la Juventus ci prova con Boattin su punizione ma Fedele respinge.

Brutto scontro di gioco tra Pedersen e Cinotti. La centrocampista ha la peggio ed è costretta ad uscire dal terreno di gioco. Al suo posto Valentina Cernoia. Guarino manda in campo anche Hurtig al posto di Maria Alves.

La Juventus prova ad alzare il ritmo e rendersi pericolosa. Al 68′ Boattin serve Zamanian che di sinistro controlla si accentra e fa partire un tiro da fuori area che si infila sotto la traversa. La Juventus rientra in partita.

Altra sostituzione in casa Juventus, entra Girelli al posto di Zamanian.

Al 74 contropiede dell’Empoli con Glionna servita da Bellucci, la palla arriva a Polli serve Dompig in area che calcia in porta respinge Bacic, ma sulla ribattuta ci prova ancora Dompig che trova la rete del 4-2.

La Juventus non ci sta e al 77′ trova il gol del 4-3 con Staskova. La Juventus non si accontenta e prova a pareggiare. Al 79 calcio d’angolo e di testa Cristiana Girelli segna il gol del 4-4.

Finale di gara entusiasmante con la squadra bianconera che prova fino all’ultimo a cercare di vincere una gara spettacolare.

All’87’ punizione di Cernoia la palla finisce in area, stacco di testa di Cecilia Salvai e palla in rete. La Juventus ribalta una gara incredibile.

Empoli Juventus Women 4-5

Reti: 37′ Glionna, 41′ Boattin, 44′ Glionna, 48′ Glionna, 68′ Zamanian, 75′ Domping, 77′ Staskova, 78′ Girelli, 87′ Salvai.

Juventus Women (4-3-3): Bacic; Lundorf, Gama, Salvai, Boattin; Rosucci, Pedersen (60′ Cernoia), Zamanian (69′ Girelli); Maria Alves (60′ Hurtig), Staskova, Bonansea. All. Guarino. A disp. Giuliani, Hyyrynen, Hurtig, Giai, Sembrant, Giordano, Berti

Empoli Ladies (4-3-3): Fedele; Di Guglielmo, Brscic, Giatras, De Rita; Cinotti, Bellucci, Prugna; Dompig, Polli, Glionna. All. Spugna. A disp. Cappelletti, Knol, Caloia, Toniolo, Binazzi, Morreale, Iannazzo, Miotto, Fabbroni
Arbitro: Cascone di Nocera Inferiore
Ammonite: 51′ Polli, 57′ Bellucci

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *