Mara Gómez ha giocato la sua prima partita ufficiale con la squadra di Villa San Carlos in Argentina. Si tratta della prima calciatrice trans a giocare una partita nella prima divisione femminile argentina.

Gómez, 23 anni, ha ricevuto l’autorizzazione da parte della Federcalcio argentina (AFA) ed è scesa in campo con la maglia del Villa San Carlos contro il Lanús nella seconda giornata di campionato.
Il risultato sul campo non è stato positivo (7-1) ma il suo debutto è un segnale forte dopo anni di battaglie sostenute da Mara Gomez per poter giocare a calcio.

A fine gara la calciatrice ha dichiarato: “Il mio è semplicemente amore per lo sport”, successivamente ha ringraziato l’Argentina per l’esistenza di una legge sull’identità di genere che le consente di giocare a calcio.

Le giocatrici del Lanús hanno anche regalato a Gómez una maglia con il numero 10 in segno di riconoscimento. Un regalo inaspettato che ha commosso la calciatrice.

Rivolgendosi alla comunità LGBTQ+, Mara Gomez ha detto: “Stiamo attraversando la vita, bisogna lottare per i propri sogni. Tutto ciò che è nuovo è rivoluzionario”.