Collezionare maglie da calcio è una passione che accomuna tantissime persone. Tra queste c’è Alia Guagni calciatrice della nazionale italiana e dell’Atletico Madrid.

La giocatrice toscana nel corso della sua splendida carriera ha affrontato tantissime sfide e giocato molte partite importanti a livello internazionale. Negli anni Alia ha collezionato maglie da ogni parte del mondo e ha deciso di metterle a disposizione per aiutare l’associazione Tommasino Bacciotti che si occupa delle famiglie dei bambini ricoverati al Meyer.

Una collezione di 30 maglie autentiche, alcune autografate dalla stessa calciatrice. Maglie del Brasile, degli Stati Uniti, dell’Inghilterra, della Spagna, della Francia, della Germania e di tante altre nazionali, ma anche della Fiorentina, dell’Italia e del Wolfsburg, club affrontato da Alia Guagni in Champions League.

Clicca qui per partecipare all’asta

Nel corso della mia carriera, e grazie alle varie tournée con la Nazionale, ho potuto portare avanti una delle mie passioni più grandi: collezionare maglie da calcio! – Queste le parole di Alia Guagni che ha poi aggiunto. – Ogni qualvolta mi era possibile dopo un incontro cercavo sempre una giocatrice per poter scambiare la maglia. Era una sorta di collezione di ricordi, momenti indelebili che rimanevano impressi sulla maglia. Quest’anno sistemando casa mi sono imbattuta nella scatola dei ricordi e ho deciso di condividerla con tutti voi per una buona causa!

L’iniziativa è in collaborazione con la casa d’aste “Pananti” e “lacontent” e l’asta benefica inizierà oggi e il ricavato sarà devoluta all’associazione Tommasino Bacciotti.

Per partecipare all’asta clicca qui.

Giuseppe Berardi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *