Per la prima volta nella sua storia la squadra femminile del Barcellona giocherà allo stadio Camp Nou.

Le blaugrana disputeranno infatti il derby contro l’Espanyol del 6 gennaio prossimo nell’iconico stadio catalano.

Finora il club non aveva mai aperto le porte del Camp Nou alla squadra femminile, nemmeno per eventi importanti come una semifinale di Champions League, ma in questo caso la sceltà è per celebrare un anniversario importante. Ovvero per il 50° anno da una partita molto importante che si tenne il 25 dicembre del 1970 da una rappresenativa del Barcellona contro l’Unió Esportiva Centelles.
Quel giorno sugli spalti c’erano 60 mia spettatori.

Oggi purtroppo le circostanze sono diverse e la partita del Camp Nou verrà disputata a porte chiuse per le restrizione dovute al Covid-19.

Lo scorso anno sull’onda del successo di pubblico in Spagna in diversi grandi stadi, solo il Barcellona tra i top club, aveva deciso di non far giocare le ragazze al Camp Nou. La dirigenza preferiva esser certo di riuscire ad avere un enorme successo di pubblico prima di aprire le porte del leggendario stadio con una capienza di 105 mila posti.

Oggi le cose sono cambiate e per celebrare un momento storico il club ha cambiato idea, anche in assenza di pubblico